Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“D’oro al cinghiale di nero fermo e difeso d’argento”.

D.P.R. 9 ottobre 1981


Peia

“Scudo appuntato. D’argento ad una fontana di due vasche sovrapposte d’oro ageminate di nero, sul capitello d’una colonna del primo, illuminata di rosso, movente dalla punta, accostata da due cascate d’azzurro; la vasca superiore caricata di tre cascate dello stesso”.


Peio

“Di nero, a tre api d’oro, poste due e una, sovrastate da due mazze da minatore d’argento, manicate d’oro, poste in decusse”


Peißenberg

“Interzato in fascia: nel primo di nero al palo diminuito, d’argento, attraversato dalla torre di due palchi, di rosso, merlata alla ghibellina, cinque e cinque, aperta di argento, accompagnata nei fianchi da due stelle di otto raggi dello stesso; nel secondo e nel terzo, d’oro e di nero, al leone dell’uno all’altro, armato e linguato di rosso, attraversato nella parte superiore dal rastrello di quattro denti, di rosso, con la parte inferiore dei denti attraversante la partizione”.


Pelago


Pella

”D’argento al pellegrino passante sulla campagna erbosa, ed avviato verso una chiesa uscente dal fianco destro dello scudo il tutto al naturale”


Pellegrino Parmense

“D’azzurro, alla pecora ferma, d’oro, sostenuta dal pettine per cardare, posto in fascia, munito di venti denti all’ingiù, dello stesso; il tutto accompagnato in capo da cinque stelle di cinque raggi, ordinate in fascia centrata, d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 18 febbraio 2011


Pellezzano

“D’argento sormontato di rosso, ai tre campanili al naturale, sostenuti di verde; d’azzurro alle tre stelle, al giglio ed al cane rampante”.


Pellizzano

“D’azzurro al colle di verde broccato sul quale sorgono una torre, un campanile ed un tempio diroccato, tutti d’oro, con ai piedi la scritta in nero in fascia d’oro PENES LUCUM”


Pelugo

“D’argento, al leone di rosso, coronato con corona all’antica di tre punte visibili, d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 18 luglio 2006


Penango