Armoriale dei comuni per stato

“Troncato, d’argento e di rosso, al leone dell’uno nell’altro, attraversante, tenente con la branca destra una spada del secondo, posta in sbarra. Ornamenti esteriori da Comune”.


Mezzago

Scudo angolato d’azzurro alla torre rotonda color marrone, fondata su montagna di verde con tre merli alla sommità, con tre finestre aperte e con porta medesimamente aperta, una stella a sei punte per parte di detta torre e nella sommità della medesima una bandiera mezza bianca e mezza rossa.

 

Dallo statuto comunale


Mezzana

“Di verde, a due fasce ondate di azzurro, fluttuose di argento, accompagnate in capo da tre stelle di sei raggi, d’oro, in punta da sette spighe di grano impugnate, dello stesso. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 22 giugno 2012


Mezzana Bigli

“Partito: il PRIMO, di rosso, al leone d’oro, coronato dello stesso; il SECONDO, d’oro, al monte all’italiana di tre colli, di verde, fondato in punta, sostenente il falcone di nero, con la testa rivoltata, con la zampa destra alzata, esso falcone accompagnato in capo dallo scaglione di azzurro, caricato da cinque stelle di sei raggi, d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 9 gennaio 2004


Mezzana Mortigliengo

“D’azzurro al fiume d’azzurro, fluente in fascia tra due rive di verde e tra nove pioppi al naturale, cinque nodriti sulla riva superiore, quattro sulla riva inferiore, accompagnato in capo da tre spighe di riso, impugnate, dalla testa di leopardo, in maestà, da tre spighe di frumento, impugnate, il tutto d’oro e ordinato in fascia. Ornamenti esteriori di Comune”.

D.P.R. 20 marzo 1984


Mezzana Rabattone

“D’azzurro, con torre d’argento, murata di nero, fondata in punta, merlata alla ghibellina di quattro, i merli centrali più bassi e più stretti, la torre chiusa di nero con arco a sesto acuto, finestrata con bifora munita di archi a tutto sesto, posta sotto la merlatura, dello stesso e con due finestrelle ordinate in palo, di nero, la torre accompagnata da quattro pali fortemente diminuiti, due a destra, due a sinistra, d’oro, i due pali a destra alternati dalla stella di sei raggi, dello stesso posta all’altezza del punto d’onore, i due pali a sinistra alternati da uguale stella, posta alla detta altezza”


Mezzane di Sotto

“D’argento, alle due torri di rosso, murate di nero, merlate alla guelfa, aperte del campo. Ornamenti esteriori da Comune”.


Mezzanego

“Trinciato dalla banda diminuita d’azzurro; il PRIMO, di rosso, alle quattro stelle di otto raggi, d’oro, poste tre parallele alla banda, La quarta nel canton sinistro del capo, ordinata in sbarra con la centrale delle tre predette stelle; il SECONDO, d’oro, al grappolo di uva, di porpora, posto a piombo, unito al tralcio al naturale, parallelo alla banda, esso tralcio pampinoso di due, di verde. Ornamenti esteriori di Comune”.

D.P.R. 11 gennaio 2002.


Mezzanino

“Partito d’azzurro e d’argento; nel 1° la caretteristica lontra del Primiero, d’argento; nel 2° San Giorgio nella sua iconografia, appiedato, armato d’oro, ornato da un mantello fiammeggiante di rosso, trafiggente il dragone di verde crestato di rosso”


Mezzano


Mezzenile