Armoriale dei comuni per stato

“Di azzurro, all’ape d’oro, accompagnata da tre carrube, poste due in capo ed una in punta. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 7 dicembre 1958


Melissano


Melito di Napoli

“D’oro ad un castello di rosso con cortina, murato di nero, torricellato di due pezzi, merlati alla ghibellina; il tutto, uscente dalla campagna d’azzurro ondata d’argento, è addossato ad un albero di bergamotto al naturale fruttato. Ornamenti esteriori di Comune”.

D.P.R. 22 luglio 1982


Melito di Porto Salvo


Melito Irpino


Melizzano

“Di azzurro, ai due orsi ritti, di rosso, linguati dello stesso, sostenuti dalla campagna di verde, le zampe posteriori attraversanti. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 22 marzo 2010


Melle

“D’azzurro alla fascia d’argento accompagnata in capo da tre stelle a sei punte del secondo ordinate in fascia”.


Mello

“D’azzurro, all’albero di pino al naturale posto su un favo di miele pure al naturale”. 


Melpignano

“Di rosso alla pentola treppiede d’oro al manico ad arco dalla quale nascono tre gigli d’argento gambuti e fogliati di verde”.


Meltina

“D’azzurro seminato di gigli d’oro, al castello torricellato di tre d’argento, murato di nero, attraversante sul tutto”


Melun