Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“Troncato d’azzurro e di rosso, al luccio in palo, attraversante, rivoltato, d’argento, accompagnato nel primo di due stelle di cinque raggi d’oro. Ornamenti esteriori di Comune”


Luzzara


Luzzi

“Di rosso al leone d’argento, al capo cucito d’azzurro caricato da tre gigli d’oro”.


Lyon

“Di rosso al selvaggio al naturale, portato da due leoni affrontati d’oro; alla bordura d’argento caricata da sei moscature d’armellino di verde poste nel senso della bordura; al capo d’azzurro caricato da tre gigli d’oro, il capo attraversante sul tutto”.


Lyons-la-Forêt

“Di rosso, al ponte di quattro archi d’argento, murato di nero, posato sulle onde pure d’argento moventi dalla punta, sormontato da un castello di due torri e un mastio dello stesso, aperto e finestrato del campo, murato di nero; sul tutto d’oro al capo d’azzurro, caricato da un destrocherio d’argento insignito da un manipolo d’armellino attraversante sulla partizione”


L’Isle-Adam

“D’azzurro, alla torre di rosso, mattonata di nero, merlata alla ghibellina di cinque pezzi, aperta del campo, fondata sulla pianura di verde, accostata da due leoni controrampanti d’oro, il tutto sormontato da tre stelle a otto raggi dello stesso, poste in fascia. Ornamenti esteriori da Comune”.


Maccagno con Pino e Veddasca

D.P.R. 10 aprile 1978


Maccastorna

”D’argento alle lettere M e A di nero, in caratteri capitali romani, ordinate in fascia, accompagnate in capo dalla stella d’azzurro di sei raggi. Ornamenti esteriori da Comune”.


Macchia d’Isernia


Macchia Valfortore

Leone sulla cima dei monti che afferra tra le zampe una pecora e con la scritta “Sub se omnia”


Macchiagodena