Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro al leone passante al naturale su una campagna di verde tenente nella branca anteriore destra una banderuola con l’effige della Vergine Assunta avente nelle braccia Gesù Bambino, sormontato da una fascia di argento con la sigla S.P.Q.L.”.

D.C.G. 6 settembre 1935.


Lucera

“Di rosso, al grifo d’oro, linguato di rosso, armato di nero, accompagnato nel canton destro del capo dalla stella di otto raggi d’oro.  Ornamenti estreriori da Comune”.

D.P.R. 31 luglio 1997


Lucignano


Lucinasco

Una elle maiuscola bianca con sopra tre stelle bianche su sfondo celeste con un ramoscello di olivo sul lato sinistro ed un ramoscello di quercia sul lato destro, uniti alla base con un nastro rosso sormontato da una corona con nove torri. (Dallo Statuito comunale)


Lucito

D.P.R. del 29 luglio 1993


Luco dei Marsi


Lucoli

“Di rosso, al luccio d’argento posto in palo”.


Luçon

“Partito: nel 1° d’azzurro al leone d’oro, armato e lampassato di rosso, impugnante con le branche un ramo di mela cotogna al naturale fruttato di tre d’oro; nel 2° cotissato d’oro e di rosso di dodici pezzi”.

D.P.R. 1 ottobre 1974


Lugagnano Val d’Arda

“Di rosso alla croce d’argento, accantonata dalle lettere maiuscole L, U, G, A, dello stesso”


Lugano


Lugnano in Teverina