Armoriale dei comuni per stato

“Scudo troncato semipartito: nel 1°, di rosso, al serto di alloro di verde; nel 2°, bandato di rosso e di azzurro, le bande alternate e bordate da 5 filetti di argento; nel 3°, di verde, al capitello ionico, di argento. Ornamenti esteriori da Comune”.


Lauriano


Laurino

“Di azzurro, al castello di rosso, mattonato di nero, merlato alla guelfa di nove, munito di tre torri, la torre centrale piú alta, più larga e di due palchi, ogni palco merlato alla guelfa di quattro e finestrato di nero, le torri laterali merlate alla guelfa di quattro e finestrate di nero, esso castello attraversante con le tre torri e con la cornice del fastigio merlata la parte alta (testa, ali, petto) dell’aquila di argento, allumata e linguata di rosso, e attraversato nella parte inferiore dalla parte bassa (addome, arti, coda) della detta aquila. Ornamenti esteriori da Comune.


Laurito

“D’azzurro, all’albero di lauro di verde, fustato al naturale, nodrito sulla bassa collina fondata in punta, di verde, sostenuto a destra dal leone di rosso, esso leone poggiante le zampe anteriori e la zampa posteriore sinistra sul tronco dell’albero e la zampa posteriore destra sulla bassa collina. Ornamenti esteriori da Comune”.


Lauro

“Troncato: al primo d’argento al mezzo stambecco di nero; al secondo di verde a tre punte ondate d’argento”.


Lauterbrunnen

“D’oro alla banda ondata d’azzurro, accompagnata in capo, da un castello fondato sulla roccia, al naturale e cimato da una gru, colla sua vigilanza di argento. Corona comitale. Motto: Entella”.


Lavagna


Lavagno

“Di rosso, al leopardo d’oro, armato e lampassato d’azzurro”


Laval

“Di rosso alla fontana d’argento, calzato d’argento a due api del primo; al capo scaccato d’azzurro e d’argento di due tiri”.


Laval-Atger

“Troncato: nel 1° di rosso alla lettera maiuscola M d’argento; nel 2° fasciato ondato nebuloso di quattro pezzi d’argento e di verde”


Lavarone