Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

Lasnigo


Lassay-les-Château


Lastebasse

“D’argento, ai due scaglioni di rosso”.


Lastra a Signa


Latera

Proposta di stemma di Giancarlo Scarpitta.
“Inquartato: nel PRIMO e nel QUARTO d’azzurro al leone d’oro affrontato al tronco di un albero di verde fustato al naturale e nodrito sulla sommità di un monte di sei cime, ristretto all’italiana d’oro; nel SECONDO e nel TERZO d’argento alla fascia di rosso accompagnata da tre anelletti dello stesso, due in capo ed uno in punta. Ornamenti esteriori da Comune”.

Poiché entrambi i vecchi emblemi hanno un notevole valore storico ed araldico si è provveduto a proporre uno stemma inquartato (diviso in quattro parti) che riproduceese interamente i simboli, alternando le figure per mettere in luce la nuova realtà condivisa.


Laterina Pergine Valdarno


Laterza

“D’argento, al rincontro di toro, di nero, allumato di rosso, cornato d’oro, accompagnato da tre stelle di cinque raggi, di azzurro, poste una in capo, due nei cantoni della punta. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 21 aprile 1997


Latiano

“D’azzurro, alla torre civica fondata su una palude, il tutto al naturale, circondato da due fasci di spighe mature di grano, decussate in basso, legate da un nastro di rosso carico della scritta: LATINA OLIM PALVS. Ornamenti esteriori da Città”

 


Latina


Latisana