Armoriale dei comuni per stato

Su sfondo d’argento, una mucca su una collina di verde. In alto a sinistra tre spighe gialle. Ornamenti esteriori da Comune”


Argusto

“Di rosso alle lettere capitali d’oro I, A, A, male ordinate, accompagnate in punta da due stelle d’argento di otto raggi. Ornamenti esteriori da Comune”


Ari

“D’argento ai tre monti di verde, al naturale, sormontati dalla scritta d’azzurro A I (Ara Iani)”.


Ariano Irpino

“Campo di cielo, alla torre quadrata di rosso, merlata alla ghibellina con tre guardiole coperte dello stesso, aperta e murata di nero, fondata sulla pianura di verde”.


Ariano nel Polesine

“Di cielo, alla ninfa Aricia in maestà, d’argento, tenente con la mano destra lo scettro posto in palo, dello stesso, capelluta e coronata d’argento, vestita da matrona romana con la stola e la palla, dello stesso. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante, d’oro, la scritta, in lettere maiuscole, di nero, UNIVERSITAS NOBILIS ET VETUSTAE TERRAE ARICIAE. Ornamenti esteriori da Città.


Ariccia

“Troncato: il primo d’azzurro ad una torre di pietra, murata di nero, chiusa, merlata di tre alla guelfa, il secondo di verde ad un corso d’acqua d’argento ondulato. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 25 febbraio 1983.


Arielli


Arienzo

Stemma costituito da una corona d’alloro alla base, due torri in colline verdi, sormontate da un’aquila e a sua volta da una corona regale , con la dicitura in alto “Comune di Arignano”.


Arignano


Aritzo

D.P.C.M. 26 settembre 1930


Arizzano