Armoriale dei comuni per stato

Fondato in punta e bordato d’oro. Su fondo azzurro, rappresenta una lira dorata con due teste di uccelli, in alto tre stelle dorate a sei punti e in basso un pesce argentato. Ornamenti esteriori da Comune.


Grotteria

“Due grotte e sopra una di esse una torre merlata con bandiera infissa tra il primo e il secondo piano; di lato sull’altra grotta una quercia, che pareggia, anzi supera in altezza la torre. Grotte color roccia, torre color mattone, bandiera rossa, quercia verdeggiante”.
Dallo Statuto Comunale.
Decreto di riconoscimento del 2 giugno 1929


Grottole

L’aquila bicipite incoronata, contornante un scudo sannitico, con ivi raffigurato un albero di castagno radicato nel terreno, fra le due lettere G. e C.

Dallo statuto comunale


Grottolella


Gruaro

“Mezzo partito: al primo di rosso a tre leopardi d’oro, posti uno sull’altro; al secondo d’oro all’aquila bicefala coronata d’azzurro”.


Gruchet-le-Valasse

“Di rosso alla gru d’argento sostenuta da un monte di verde, tenente nella zampa destra la vigilanza d’argento. Ornamenti esteriori da Comune con la corona cimata da altra gru dal volo spiegato”.


Grugliasco


Grumello Cremonese ed Uniti

“D’azzurro , alla torre d’argento aperta e finestrata del campo; col capo di rosso, al leone nascente d’oro. Corona da Comune”.

R.D. 2 giugno 1927


Grumello del Monte

Una torre alata e dalle ali le scaturigini di due fiumi col verso: Illa ego quae alatis nitebar turris olim.

 

Tratto dallo statuto comunale


Grumento Nova

“Partito semitroncato: nel PRIMO, di argento, alla quercia di verde, fustata al naturale, nodrita nella campagna di verde; nel SECONDO di azzurro, alle due mezze lune montanti, ordinate im fascia, d’oro; nel TERZO
di rosso, alla mezzaluna montante, d’oro; con la fascia diminuita d’argento, posta sulla troncatura tra il SECONDO ed il TERZO. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 19 gennaio 1999


Grumo Appula