Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“Semitroncato partito: il PRIMO, di rosso, alla mitria vescovile, d’oro, con le infule dello stesso, ondeggianti all’ingiù, la mitria ornata da rubini, di rosso; il SECONDO, di azzurro, alla pignatta, d’oro, con le due anse poste a sinistra; il TERZO, d’oro, al cavallo spaventato, di nero, allumato di rosso. Ornamenti esteriori da Comune.


Gerocarne

“D’argento al camoscio al naturale, attento e poggiato su tre monti di verde ed accostato nel cantone sinistro del capo da una stella alpina pure al naturale”

D.P.R. 2 marzo 1954


Gerola Alta

“Inquartato: nel primo di azzurro alla spiga di grano;, posta in palo; nel secondo trinciato di rosso e d’argento; nel terzo trinciato d’oro e di azzurro; nel quarto di rosso alla pannocchia di granturco, d’argento, posta in palo. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. n. 1831 del 23 maggio 1988


Gerre de’ Caprioli


Gesico

“Partito: nel primo, di rosso, al biscione d’oro, coronato dello stesso, rivoltato ingollante il putto di carnagione con le braccia aperte; nel secondo, d’argento, al castello di rosso, murato di nero, formato da tre torri, riunite da cortine di muro, merlate alla ghibellina di tre, la centrale con larghezza e altezza maggiori, chiuse dallo stesso. Ornamenti esteriori da Comune”

D.P.R. 10 gennaio 1985


Gessate


Gessopalena

“Di azzurro, al cavallo rivoltato di nero, gaio e galoppante nella palude al naturale con sullo sfondo due alberi di sughero di verde, fustati al naturale, inclinati in sbarra, nodriti su terrazza erbosa di verde. Ornamenti esteriori da Comune”.


Gesturi

“Di rosso alla lettera G capitale d’oro. Ornamenti esteriori di Comune”.


Gesualdo


Ghedi


Ghemme