Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

D.P.C.M. 13 luglio 1969


Galliate Lombardo

“Di rosso, inquartato dalla croce diminuita di argento; nel PRIMO, ai tre tortelli di azzurro, bene ordinati, caricati dalla croce patente, d’oro; nel SECONDO, al giglio d’oro; nel TERZO, alle due pianticelle di riso, d’oro, nodrite nella pianura di verde; nel QUARTO, al leone illeopardito, d’oro, sostenuto dalla pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 25 febbraio 2008


Galliavola

“D’argento, al gallo al naturale, ardito, bargigliato e crestato di rosso, posto sulla campagna di verde”


Gallicano

“D’azzurro, al gallo cantante al naturale, crestato, bargigliato, allumato di rosso, imbeccato e membrato d’oro, sostenuto dalla campagna diminuita di verde, mirante la stella di sei raggi d’argento, posta nel cantone destro del capo. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole d’oro, GALLUS CANIT. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 5 febbraio 2005


Gallicano nel Lazio

Un fondo azzurro, un gallo di oro, sostenuto da un monte di tre cime di verde e sostenente con la zampa una freccia di rosso, in atto di lanciarla, donde Galli-ictus.

 

Dallo statuto comunale


Gallicchio

“Di cielo, alla torre di rosso, mattonata di nero, merlata alla ghibellina di quattro, finestrata di due in fascia di nero, chiusa dello stesso, posta a destra, fondata sulla campagna diminuita, di verde; essa torre sinistrata dal gallo ardito, policromo al naturale, sostenuto dalla campagna diminuita. Ornamenti esteriori da Comune”.


Galliera

“D’azzurro alla vera da pozzo d’argento, sostenente due galli arditi e affrontati, al
naturale. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 24 novembre 1983


Galliera Veneta


Gallinaro

“D’azzurro al gallo ardito d’oro imbeccato, lingato e armato di rosso, con la cresta, i bargigli e le zampe pure di rosso, posto di profilo a destra sulla terrazza di verde. Ornamenti esteriori da Comune”

D.R. 7 settembre 1933


Gallio

Lo stemma di Gallipoli raffigura un gallo coronato che reca tra le zampe un cartiglio con la scritta latina “FIDELITER EXCUBAT”


Gallipoli