Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“D’oro a tre croci di nero; quella centrale è sormontata da una corona ducale d’azzurro e sostenuta da un monte all’italiana di cinque vette pure d’azzurro; le croci laterali sono sormontate dalle lettere FO e RLI in caratteri maiuscoli neri. Ornamenti esteriori da Comune”

D.P.R. 6 marzo 1982


Forlì del Sannio

“Di rosso, al leone d’oro, tenente con la branca destra anteriore una spada d’argento, posta in sbarra”.

D.C.G. 14 aprile 1929


Forlimpopoli

“D’azzurro alla bilancia d’oro accompagnata in punta da un monte di tre cime d’argento. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 18 aprile 1973


Formazza

“Bandato d’argento e di rosso col capo del primo caricato di una rosa del secondo e sostenuto da una fascia d’oro carica di un’anguilla di verde ondeggiante nel verso della pezza. Capo della Repubblica: di rosso (porpora) al simbolo d’oro circondato da due rami di quercia e d’alloro, annodati da un nastro dai colori nazionali. Ornamenti esteriori da Comune”


Formello

“D’azzurro alla fenice sulla sua immortalità, il tutto al naturale, essa fenice mirante un sole d’oro orizzontale nel cantone destro del capo; colla bordatura composta di ventiquattro pezzi, di verde, d’argento e di rosso alternati. Motto: Post fata resurgo”.

D.R. 27 aprile 1865.


Formia

Scudo contenente una formica che si arrampica su di una spiga di grano con ai lati le lettere B e D. Lo scudo è sovrastato da una corona turrita ricamata in filato d’oro. Nella parte inferiore s’intrecciano con nastro tricolore un ramo di alloro verde con le bacche ed un ramo di quercia di verde con le ghiande d’oro


Formicola

“Di azzurro, alla chiesa posta di tre quarti, col fianco sinistro a due archi e col fianco destro addossato ad una torre campanaria, il tutto al naturale. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 19 marzo 1959


Formigara

“D’azzurro alla quercia sradicata al naturale”

D.P.C.M. 5 novembre 1929


Formigine

“Partito: nel PRIMO, di azzurro, alle due pianticelle di riso, sradicate, poste in palo, di verde, con le pannocchie d’oro, piegate a sinistra; nel SECONDO, fasciato d’oro e di rosso di dieci pezzi. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 19 giugno 1998


Formigliana

“D’oro alla torre scalare di uno in porfido, murata di nero, merlata alla ghibellina di sei pezzi alla balconata e di quattro in sommità, aperta del campo ai piani terreno e primo”.


Fornace