Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“Semitroncato-partito: al primo d’azzurro al monte al naturale fondato sulla campagna d’oro; al secondo pure d’azzurro al castello al naturale fondato in punta e uscente dal margine sinistro, torricellato e finestrato d’oro; al terzo di verde ai sei bisanti d’oro posti 3:2:1; a tre gigli d’azzurro posti in capo tra i pendenti di un lambello di rosso”

Nostro blasone


Folignano

“Semitroncato-partito: nel primo d’argento alla croce potenziata e scorciata di rosso; nel secondo di rosso, nel terzo di rosso al giglio d’oro. Lo scudo è sormontato da corona marchionale”.


Foligno

“Troncato: il primo di rosso, al follo antico d’argento che compie la follatura di un drappo d’azzurro, il secondo d’argento alla torre civica di rosso, uscente dalla punta, finestrata del campo, caricata di un quadrante d’argento di antico orologio veneto, con sfere e ore di nero. In basso attraversante la torre, la scritta in nero “A. Fvllonibvs”. Ornamenti esteriori da Comune”.


Follina

“D’argento, alla croce latina rossa, con al centro la figura di San Martino che regala il mantello ad un povero. Ornamenti esteriori da Comune”


Follo

“Campo di cielo, alla prora di nave romana navigante in mare e movente dal lato sinistro dello scudo, il tutto al naturale”.

D.C.C. n. 67 del 31 agosto 1924


Follonica

“Scudo trinciato, nel primo di rosso con stella in oro a cinque punte e, nel secondo, di azzurro con stella in oro a cinque punte e con banda di argento caricata di quattro ovuli in nero traversa”.


Fombio

“D’argento, al nibbio di nero, posto di tre quarti, con le ali aperte, la testa in profilo, la coda posta in banda, afferrante con gli artigli di entrambe le zampe due anelli intrecciati, d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 10 luglio 2000, registrato nei registri dell’Ufficio Araldico il 27 luglio 2000 Reg. 2000 pag. 73 e trascritto nel Registro
Araldico il 19 luglio 2000


Fondachelli-Fantina

“D’azzurro alla fascia di rosso. Ornamenti esteriori di Comune”.


Fondi


Fonni

“Partito, il primo d’oro a tre gigli di rosso [uno e mezzo visibili] uscenti dalla linea di partizione; il secondo di rosso; alle lettere capitali inglesi F e H di nero intrecciate e attraversanti sul tutto; a due leopardi d’oro uno sopra all’altro attraversanti sul tutto del tutto la lettera H e il secondo del partito”


Fontaine-Henry