Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro, al toro al naturale, passante su campagna erbosa di verde e ornamenti esteriori da Comune”.


Fiesso d’Artico

“Partito semitroncato; nel 1° d’azzurro all’aquila d’argento con volo abbassato, rostrata, membrata e coronata d’oro; nel 2° d’azzurro al Leone di San Marco d’oro; nel 3° di rosso alla croce d’argento. Ornamenti esteriori da Comune”.


Fiesso Umbertiano


Figa

“D’azzurro alla croce d’argento”.


Figéac

“Inquartato: nel 1°, di azzurro, alla chiesa d’argento con la facciata a sinistra, chiusa di nero, la porta sormontata dalla finestrella tonda, dello stesso, finestrata sul fianco con tre finestre ordinate in fascia, coperta di rosso, unita a destra al campanile d’argento, munito della cella campanaria di nero, coperto di rosso, chiesa e campanile fondati sulla collina trapezoidale di verde, fondata in punta; il 2°, di argento, alle due foglie di gelso, di verde, ordinate in banda; il 3°, di argento, alle due fiamme, di rosso, ordinate in sbarra; il 4° d’azzurro, al passero di rosso, posto in profilo. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di argento: PETRUS FIGINUS. Ornamenti esteriori di comune.”


Figino Serenza

d’azzurro, all’orso ritto, posto a destra, rivoltato, di nero, linguato di rosso, affrontato al leone d’oro, linguato di rosso; orso e leone afferranti con entrambe le zampe anteriori l’asta della bandiera, d’argento, posta in palo, con il drappo bifido, sventolante a sinistra, dello stesso, caricato dal mezzo giglio di Firenze, di rosso, unito a sinistra alla mezza croce, dello stesso.


Figline Incisa Valdarno

“Troncato: il Primo, di azzurro, alla stella di otto raggi d’oro; il Secondo, d’oro, ai cinque colli all’italiana, uniti, fondati in punta, di verde, il colle centrale più alto, i colli primo e secondo digradanti in sbarra, i colli quarto e quinto digradanti in banda. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 2 aprile 2001 – Trascritto nel Registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato l’11 aprile 2001


Figline Vegliaturo


Filacciano

“D’azzurro, a tre monti al naturale di verde fondati in punta; sormontati dalla fede composta da una mano guantata e una di carnagione vestite al naturale, a tre stelle d’oro male ordinate in capo”


Filadelfia

“Partito: nel primo, d’argento, all’aquila coronata di nero; nel secondo, bandato di azzurro e di rosso. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 9 aprile 1974


Filago