Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro, alle tre torri merlate alla guelfa, aperte e finestrate di nero, quella di mezzo sormontata da un’aquila di nero, poggiate su una campagna montuosa, dalla quale si muove indietro un mare agitato limitato da una catena di tre monti”


Favignana

“Troncato; nel 1° di azzurro a tre api d’oro ordinate in fascia; nel 2° di rosso alla ruota dentata di nove pezzi,  d’argento, accompagnata da altrettante spighe d’oro, disposte a raggiera, alternate ai denti della ruota. Ornamenti esteriori da Comune”.


Favria

“Di verde a tre tende d’argento aperte del campo, quella in punta più alta, al capo cucito d’azzurro caricato da un falco sorante, tenente colle zampe una cornucopia, dalla quale escono dei semi attraversanti il campo, il tutto d’argento”.


Fécamp

“Di azzurro a due colonne d’argento sostenute ciascuna da un monte dello stesso, accompagnate in capo da un grappolo d’uva d’oro fogliato di verde”.

Féchy


Feisoglio

“Un gonfalone della Chiesa, di nero, entro uno scudo d’argento”


Feldkirch

“D’argento, alle cinque lance d’azzurro con la banderuola, dello stesso, posta in banda. Ornamenti esteriori da Comune”.


Feletto

“Di oro a due fasce di nero [in realtà di rosso], accompagnate da sei galli di nero posti 3,2,1”


Félines-Minervois

“Partito semitroncato: il primo, d’azzurro, alla torre d’oro, murata di nero, coperta di rosso, finestrata di sei, di nero, cinque in fascia sotto il tetto, una nel corpo della torre, chiusa dello stesso, fondata sulla pianura di verde; il secondo, cinque punti di argento equipollenti a quattro di rosso; il terzo, di rosso, alla banda scaccata d’argento e di azzurro di due file e di ventidue pezzi. Ornamenti esteriori da Comune.”


Felino

Scudo d’argento, alla base campo verde e al centro un olmo (campestre) frondoso e su di esso un gallo vigilante. Lo scudo è sormontato da corona a tre stadi merlata. Alla base, a semicerchio legati da nastro rosso, due rami: uno d’alloro e uno di quercia con bacche. Chiude una banda azzurra con su scritto Felitto

Tratto dallo statuto comunale


Felitto