Armoriale dei comuni per stato

“Di rosso, alla croce potenziata d’argento, accantonata da quattro crocette dello stesso; al capo dentato d’argento caricato di tre moscature d’armellino di nero”


Ergué-Gabéric

“Campo di cielo, al monte di due cime, movente dalla punta, sormontato da una colomba che si libra in volo, tenente nel becco un ramoscello d’ulivo, il tutto al naturale”.


Erice

“Fasciato di dieci pezzi di rosso e d’oro, al grappolo d’uva di verde con due foglie pure di verde”.


Erlabrunn

“D’oro, alla croce di rosso; al capo d’azzurro caricato da dodici stelle (5) poste in cerchio”

D.P.R. 15 giugno 1968


Erli

“D’oro al raggio di carbonchio di nero di otto raggi, caricato in cuore da un rubino di rosso”.


Erre

“D’azzurro al bacino idrico al naturale circondato da alte montagne di verde declinanti verso lo stesso. Sulle pendici della montagna di sinistra, un campanile di giallo visto di tre quarti. Sul versante di quella di destra una massa di grigio franante. Sullo specchio d’acqua la legenda in caratteri di nero “Vajont 9 ottobre 1963″. Ornamenti esteriori da Comune”.


Erto e Casso

“Troncato semipartito, con la fascia diminuita d’oro sulla troncatura: il PRIMO, di azzurro, alla navicella votiva con protome cervina, d’oro; il SECONDO, di azzurro, alla ferula, di verde al naturale, fiorita d’oro, nodrita nella pianura di verde; il TERZO, di rosso, alla pecora d’argento, con la testa rivolta, riposante sulla pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune”


Erula


Erve


Esanatoglia

“Di azzurro, alla scala d’oro, di forma trapezoidale, con quattro pioli, d’oro, sostenuta da due leoni controrampanti, d’oro, allumati e linguati di rosso, il leone posto a destra sostenente la scala con le zampe anteriori e con la zampa posteriore sinistra, il leone posto a sinistra sostenente la scala con le zampe anteriori e con la zampa posteriore destra, scala e leoni sostenuti dalla campagna di verde. Ornamenti esteriori da Comune”.


Escalaplano