Armoriale dei comuni per stato

“Campo di cielo, ad un torrente scendente da una giogaia di ghiacci nel quale si abbeverano tre cervi. Lo stesso, accostato da abeti, attraversa un terreno erboso di montagna ed un ponte romano ad una luce. Il tutto al naturale; ornamenti esteriori da Comune”.


Angolo Terme

“D’azzurro, alla porta civica accostata da due torri merlate d’argento, murata e aperta di nero, sormontata da un giglio d’oro coronato dalla corona regale dello stesso”.


Angoulême


Angri


Angrogna

“D’azzurro alla torre merlata al naturale sormontata dalla Vergine dal manto azzurro col bambino dalla toga rossa in braccio”.


Anguillara Sabazia

“Inquartato: nel primo e nel quarto, d’oro, al traino di carro con le sue quattro ruote, posto in palo, il timone in alto, il tutto di rosso; nel secondo e nel terzo, di argento, alle due anguille di nero, ondeggianti in palo, una accanto all’altra. Ornamenti esteriori da Comune”.


Anguillara Veneta

“D’azzurro al pastorale d’oro nascente da una campagna ondata d’argento”


Aniane

“Di rosso, al salmerino alpino d’argento posto in banda”.


Annecy

“Tagliato; il primo d’argento a tre torri d’oro, aperte del campo e murate di nero, disposte in sbarra; il secondo di rosso a tre api montanti d’argento, ordinate 2 e 1 in orlo”.


Anneyron

“Di verde, alla falce manicata di legno posta in banda, accostata da tre api d’oro dal volo spiegato, due in capo e una in punta”


Annicco