Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“Partito: nel primo trinciato di oro e di rosso, a due ruote dell’uno nell’altro; nel secondo di azzurro alla croce patriarcale d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”

R.D. 10 aprile 1930

LL.PP. 11 gennaio 1932


Correzzola


Corrido


Corridonia

“Di azzurro, al castello d’oro, murato di nero, munito di tre svelte torri, rastremate, con i segmenti basamentali combacianti, la torre centrale più alta e più larga, merlate alla guelfa, la torre centrale di quattro, quelle laterali di tre, esse torri unite da due bassi muriccioli, il castello chiuso di nero, finestrato dello stesso di cinque, tre finestre nelle torri, due nel corpo del castello, fondato sulla pianura diminuita di verde. Ornamenti esteriori da Comune”


Corropoli

Un cuore di rosso circondato da due serpenti ondeggianti affrontati. Ornamenti esteriori da Comune.

 

Dallo statuto comunale


Corsano

“D’argento alla croce di rosso”

D.P.R. 8 gennaio 1954


Corsico

Nello stemma sono rappresentati un castello con due torri in color rosso, al centro del quale è raffigurato un leone rampante di colore giallo e tra le due torri una stella in color oro, il tutto su sfondo verde.

 

Dallo Statuto Comunale


Corsione

“D’azzurro alla cornetta di postiglione d’oro con nappe dello stesso, accompagnata da quattro stelle d’oro a sei raggi, due in capo e due in punta”.


Cortaccia sulla strada del vino

“D’azzurro, al Santo di Carnagione, nascente da nuvole d’argento, poste in punta, aureolato d’oro, con il mantello rosso appoggiato al braccio sinistro, impugnante con la mano sinistra la croce del Calvario, di nero, ornata di un pennone di rosso e posta in banda. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 20 marzo 1984 – Trascritto nel Registro Araldico il 27 giugno 1984


Cortale


Cortandone