Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro alla chiave d’argento”.


Cluny

“D’argento alla rosa araldica di rosso, bottonata d’oro. Ornamenti esteriori di Città”


Clusone

“Troncato il PRIMO d’oro, all’aquila di nero coronata dello stesso; il SECONDO d’azzurro, ad una croce di rosso bordata d’oro; nei cantoni inferiori 2 gigli d’oro. La corona di nove punte, merlate alla ghibellina, e’ quella riservata ai comuni”.

D.P.R. 14 novembre 1977


Coassolo Torinese

“Troncato: n. 1° di rosso alla croce greca nascente di bianco, n. 2° di verde al cuore di rosso fiammato, su ancora nera puntuta; con fascia curvata in alto di bianco attraversante sulla troncatura alla scritta COAZZE. Ornamenti esteriori: blasone di legno al naturale fogliato dello stesso in capo e in punta; sormontato d’una corona civica d’argento ai cinque merli ghibellini; stringente due festoni d’alloro attornianti lo scudo ed avvolgenti ai lati due fasci littori al naturale; dagli stessi pende un cartiglio di bianco al motto in lettere nere UNITA’ AMORE FORZA, nel retro capi pendenti di arancione”


Coazze


Coazzolo

“Troncato: nel primo d’azzurro a due boccali e una bottiglia di coccio rosso al naturale, posti sulla troncatura; nel secondo d’argento a due fasce di azzurro”


Coccaglio

“Di nero all’aquila d’oro coronata con corona all’antica dello stesso. Lo scudo è sormontato dalla corona speciale d’oro, formata dal cerchio brunito, cordonato ai margini, coronato da sedici sferette d’oro, nove visibili, sostenute da punte.Sotto lo scudo, su lista bifida svolazzante di nero, il motto, in lettere maiuscole d’oro, UT VULT DEUS. Lo scudo è ornato da due fronde di alloro e di quercia, di verde, con le drupe e le ghiande d’oro, decussate in punta e legate dal nastro di rosso”.

D.P.R. 19 novembre 1999


Cocconato


Cocquio Trevisago

“Di azzurro, alla colonna dorica, con la sommità spezzata, di rosso, con i due serpi cervoni di oro, accollanti la colonna, la testa del cervone a destra posta all’ingiù e in banda, attraversante la colonna, la testa del cervone a sinistra posta all’ingiù e in sbarra, ugualmente attraversante, essa colonna fondata sulla campagna diminuita, di verde, e accompagnata a destra dall’arbusto di ginestra, di verde, nodrito nella campagna diminuita. Ornamenti esteriori da Comune.”


Cocullo

“D’oro, alla montagna boscosa di querce di verde; al capo d’azzurro caricato di tre api d’oro”


Cocumont