Armoriale dei comuni per stato

“Di rosso, alla fascia d’azzurro, caricata di tre gigli e sostenente una crocetta ancorata, il tutto d’oro”.


Chiusi della Verna

“Troncato: nel primo, di rosso alla chiave di argento, in palo, con gl’ingegni in alto, volti a destra; nel secondo, d’argento alla chiave di rosso pure in palo, con gli ingegni in alto rivolti a sinistra”.


Chivasso

“D’azzurro, alla croce d’argento traforata di dieci pezzi di rosso” alias: “D’azzurro, alla croce d’argento rivestita di dieci pezzi di rosso” .


Cholet

“D’azzurro, allo scaglione doppiomerlato d’oro, alla croce d’argento uscente dalla punta, al capo d’oro caricato di tre cuori di rosso”.


Chorges

“D’argento, alla porta urbana merlata di rosso aperta del campo e finestrata di nero, custodita dallo stambecco rampante dello stesso, linguato e immaschito di rosso”.


Chur

“D’azzurro ad una sbarra d’oro accostata da sei punte di dardo d’argento ordinate 3-2-1 e da sei grappoli d’uva con viticci di verde ordinati 1-2-3. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 21 aprile 1980


Ciampino

“Interzato in fascia, fiancato a destra e a sinistra: A) partito, nel primo d’argento alla torre di rosso, chiusa e murata di nero, fondata sulla partizione, nel secondo di rosso al leone d’oro; B) d’azzurro a tre gigli d’oro, due e uno; C) d’oro a sei gigli di nero, tre e tre; D) sul fianco destro, troncato nel primo d’azzurro a tre gigli d’oro, due e uno; nel secondo alla torre di rosso, spostata a destra, e a tre gigli d’oro, ordinati in palo, spostati a sinistra; E) sul fianco sinistro, d’argento a sei palle d’azzurro, uno, due, due, uno. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 2 MARZO 1984


Cianciana


Cibiana di Cadore

“D’argento, al fiume d’azzurro corrente sotto un ponte di rosso ad un’arcata, murato di nero, e sostenente una torre dello stesso, chiusa e finestrata di nero e merlata alla guelfa. Ornamenti esteriori da comune”

D.P.R. n. 2001 del 30 giugno 1976


Cicagna

“Cicala svolazzante su un castagno con frutti d’oro posto su un cielo azzurro, il tutto racchiuso in uno scudo sovrastato da una corona fortificata e con scritta sottostante “Cicala””


Cicala