Armoriale dei comuni per stato

“Di oro ai due leoni illeoparditi di rosso alla bordura di verde caricata di otto bisanti di argento”.


Cazilhac

“D’oro, alla pergola losangata d’argento e di nero”.


Cazouls-d’Hérault

“Di verde, alla croce di sant’Andrea losangata d’argento e di nero”.


Cazouls-lès-Béziers

D.P.R. 9 febbraio 1990


Cazzago Brabbia

“Partito dal filetto d’oro: il PRIMO, bandato di argento e di azzurro; il SECONDO, di azzurro, alla scala di sette pioli, di nero, posta in banda, attraversata dall’asta dello stesso,posta in palo e munita del vessillo bifido e svolazzante a sinistra, di argento; sul tutto, lo scudetto d’azzurro con la bordatura in filetto, d’oro,
alla stella di otto raggi, d’oro, caricata dalla figura mostruosa, sopra mezzo giglio d’azzurro, sotto mezzo leone di nero, i raggi della stella alternati da otto piccole stelle, d’oro, di otto raggi. Ornamenti esteriori da Comune”. (D.P.R. del 24 luglio 2007).


Cazzago San Martino


Cazzano di Tramigna

“Partito: nel PRIMO, di azzurro, al torrione cimato da tre pilastri, sostenenti il tetto a due falde, il tutto d’oro murato di nero, munito di otto beccatelli visibili, finestrato di uno di nero, fondato sulla pianura, dello stesso; nel SECONDO, fasciato di azzurro e d’oro di dodici pezzi, attraversato dalla fanciulla gitana danzante, di carnagione, capelluta di nero, con collana d’oro, vestita con corpetto di rosso e con la gonna di verde, le braccia, parte delle gambe e i piedi ignudi. Ornamenti esteriori da comune.”

D.P.R. 19 dicembre 1988


Cazzano Sant’Andrea

“Partito : al 1° di oro al san Martino, soldato romano al naturale, movente dalla partizione e dalla punta, tenente a braccio teso il suo mantello tagliato di rosso, al 2°, al semiCristo in croce movente dai bordi dello scudo, attraversante in parte su di una orante, movete essa pure dalla punta, il tutto di oro, il panno di Gesù di argento”.


Cébazan

“Partito: nel primo, d’oro alla mezz’aquila spiegata al naturale, uscente dalla partizione; nel secondo, fasciato di rosso e di azzurro, le fasce azzurre caricate rispettivamente di 3, 2 ed 1 crescenti d’argento.”


Ceccano

“Semitroncato partito: il PRIMO, di verde, alla campana d’oro, legata di rosso; il SECONDO, d’oro, alle due pianticelle di orchidea maculata, sradicate, una accanto all’altra, al naturale; il TERZO, di azzurro, al leone d’oro, allumato e linguato di rosso, afferrante con le zampe anteriori il libro all’antica, con due bandelle, posto in palo, di rosso. Ornamenti esteriori di comune”.

D.P.R. 17 giugno 2009


Cecima