Armoriale dei comuni per stato

“D’argento, alla croce patente di rosso.”


Cavalese

“Di rosso, al guerriero armato di tutto punto d’argento, con la visiera dell’elmo alzata, il volto di carnagione, impugnante con la destra sollevata una spada sguainata del secondo, a cavallo di un leone illeopardito d’oro, armato di nero”.


Cavallerleone

“Di rosso, alla figura di San Giorgio a cavallo, rivolto, d’argento, che trafigge un drago, d’oro”.

R.D. del 12 luglio 1929.
Tratto dallo statuto comunale.


Cavallermaggiore

“D’azzurro al Pegaso inalberato d’argento. Ornamenti esteriori di Comune”

Nostro blasone

D.P.R. 3 gennaio 1969


Cavallino

“Tagliato dalla sbarra, diminuita, ondata d’oro: il PRIMO, di verde, al cavallo inalberato, rivoltato, d’argento; il SECONDO, di azzurro, alle tre ancore, poste una, due, la terza in palo sotto la prima, di argento. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 14 febbraio 2008


Cavallino-Treporti

“Partito di rosso e di azzurro, al cavallo spaventato, rivoltato, attrraversante, d’argento. Ornamenti esteriori da Comune”.


Cavallirio

“D’argento all’ara romana di rosso posta su terrazza di verde.”


Cavareno


Cavargna

DPR 24 agosto 1954


Cavaria con Premezzo


Cavarzere