Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“Di armellino, alla pergola losangata di argento e di azzurro”.


Caussiniojouls

Lo stemma di Cautano è utilizzato di fatto per tutto il comune.


Cautano

“Inquartato, nel primo di rosso alla banda d’argento, nel secondo di azzurro ai tre fiordalisi di oro, nel terzo di nero ad un crescente di oro, al capo cucito di azzurro caricato di tre stelle pure di oro, al quarto di rosso a un cosciale rivoltato accompagnato in capo da due rose dello stesso”.


Caux

“Partito: nel PRIMO, palato di quattro pezzi, di rosso e d’oro; nel SECONDO, d’argento, tre fasce di rosso. Lo scudo è sormontato dalla corona formata dal cerchio d’oro, cimato da otto fioroni sostenuti da punte, cinque visibili, dello stesso. Sotto lo scudo, due fronde di alloro e di quercia, di verde, fruttate d’oro, decussate in punta, legate dal nastro tricolorato dai colori nazionali”.


Cava de’Tirreni

“Di rosso alle due spade d’argento, guarnite d’oro, poste in croce di S. Andrea, con le punte rivolte in alto. Ornamenti esteriori di Comune”.

D.P.R. 2 dicembre 1957


Cava Manara

“Di verde, al cavallo d’argento, rivoltato, inalberato sopra un monte dello stesso, movente dalla punta. Sotto lo scudo, su una lista svolazzante, pure di verde, con le estremità bifide, il motto in caratteri d’oro: NON METU SED VI. Ornamenti esteriori da Comune”.


Cavaglià

“Di rosso, al cavallo inalberato, d’argento, con l’arto posteriore destro poggiato sulla pianura diminuita, d’oro; al capo d’oro, caricato dalla lettera maiuscola C, e da due gigli, uno a destra, l’altro a sinistra, di azzurro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 8 giugno 2007


Cavaglietto

“D’argento al cavallo inalberato di rosso.”


Cavaglio d’Agogna

“Troncato, il primo d’azzurro all’aquila d’oro sorante, il secondo d’argento alla figura di “Cabanna” al naturale. Ornamenti esteriori da Comune”.


Cavagnolo

“Di rosso, all’albero di rovere, al naturale, nodrito su un monte all’italiana di tre cime di verde, movente dalla punta ed accostato da due lettere maiuscole “C” di nero. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.Ric. 1 dicembre 1930


Cavaion Veronese