Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro, alla fascia d’argento, accompagnata in capo da una stella.”

D.P.R. 25 luglio 1960


Casina

“D’azzurro, alla pianta dell’olmo al naturale [di verde], nascente da una terrazza dello stesso e accostato in capo, ordinate in fascia, di tre api d’oro dal volo spiegato. Segni esterni di Comune”.

D.P.R. 18 giugno 1963


Casirate d’Adda

“D’azzurro alla banda cucita di rosso caricata di tre bisanti d’oro. Ornamenti esteriori da Comune.”


Caslino d’Erba

“Partito: nel primo, d’azzurro, al ramo di castagno di verde, posto in palo, fogliato di venti, dello stesso, fruttato di cinque, d’oro, tre frutti contigui in capo, il quarto, nel fianco sinistro, il quinto nel cantone destro della punta; nel secondo, d’argento al leone di nero. Ornamenti esteriori di Comune”.


Casnate con Bernate


Casnigo

“Di azzurro, alla casa vista in prospettiva, la facciata a destra, di argento, coperta di rosso, chiusa e finestrata di nero, una finestra in facciata, due in fascia sul fianco, fondata sulla pianura di verde, essa casa accompagnata a destra dalla vite al naturale, fruttata di due, di porpora, pampinosa di tre, di verde, nodrita nella pianura, accollata al palo di nero, e a sinistra dal sole d’oro, posto all’altezza del tetto; il tutto sormontato da tre filetti in fascia, d’oro, alternati da tre lettere maiuscole L, dello stesso, poste due, una. Ornamenti esteriori da Comune.

D.P.R. 2 agosto 2007


Casola di Napoli

“Di rosso, alla branca di orso in palo al naturale, tenente un crescente montante d’argento.”


Casola in Lunigiana

“D’argento, al ponte di due arcate in raffigurazione naturalistica, movente dai fianchi dello scudo, gettato sopra una corrente d’acqua fluttuosa d’azzurro”


Casola Valsenio

“Troncato di rosso e d’argento.”

 

R.D. 24 settembre 1931


Casole d’Elsa

(D.P.R. dell’11 dicembre 1997).


Casoli