Armoriale dei comuni per stato

“D’argento alla croce di rosso, accantonata da quattro rami di canna, al naturale, posti in palo. Ornamenti esteriori di città”

Nostro blasone


Cannobio

“D’oro, alla canna fogliata di sette, quattro a destra, tre a sinistra, di verde”. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 27 luglio 1987


Cannole

“Campo di cielo, alla effigie di San Nicola di Bari, in maestà, il viso e le mani di carnagione, vestito con la tunica di argento, il piviale di rosso foderato di verde, il capo coperto dalla mitria d’oro rabescata con ricami dello stesso, il Santo benedicente con la mano destra, tenente con la mano sinistra il pastorale d’oro, posto in sbarra, il petto del Santo ornato dalla croce pettorale d’oro, il Santo sostenuto dalla pianura di verde, e accompagnato da due arbusti di ginestra, nodriti nella pianura, una e uno, di verde, fioriti d’oro. Ornamenti esteriori da Comune.”

 

D.P.R. 7 aprile 2003


Canolo

“D’azzurro, al ponte al naturale di tre archi, piantato sulla riviera fluttuosa d’argento, sormontato da una mitra pure di argento. Ornamenti esteriori da Comune”.


Canonica d’Adda

“Partito: nel PRIMO d’azzurro, alla banda d’argento accompagnata da sei gigli d’oro (3,3) col lambello di tre pendenti di rosso nel capo; nel SECONDO di rosso alla croce d’oro accantonata da quattro crocette il tutto d’oro.”


Canosa di Puglia

(D.P.R. del 24 febbraio 1995).


Canosa Sannita

“Semipartito spaccato: nel primo di rosso all’aquila coronata d’argento; nel secondo d’azzurro alla torre d’argento merlata di tre pezzi, finestrata di due e aperta di nero; nel tero scaccato di rosso e d’argento di tre file.”

D.P.R. 30 novembre 2005


Canosio

“Semipartito troncato: al primo d’argento all’orso bruno ritto sulle zampe posteriori, al secondo d’argento alla croce verde, al terzo d’azzurro alla rupe al naturale nascente dalla punta. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R.20 ottobre 1961


Canossa

D.P.R. 11 giugno 1997


Cansano

“D’azzurro, al gallo ardito al naturale, voltato, posto su una campagna di verde, sormontato dal motto «Somnolentos increpat». Ornamenti esteriori di Comune”.


Cantagallo