Armoriale dei comuni per stato

“Interzato in fascia: la prima di rosso pieno; la seconda d’argento pieno; la terza di rosso a quattro pali d’oro.”

D.P.R. 10 gennaio 1984


Camino

D.P.R. del 16 febbraio 1960


Camino al Tagliamento

D.P.R. 11 aprile 1986


Camisano

“D’argento a due fasce d’azzurro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 1° marzo 1952


Camisano Vicentino

“Di azzurro, alla fanciulla in maestà, ignuda, di carnagione, capelluta di nero, i fianchi cinti dal velo di argento, il braccio destro proteso in sbarra, il braccio sinistro piegato in scaglione rovesciato, essa fanciulla in atto di allattare due serpenti di verde, il primo attorcigliato al braccio destro, il secondo in sbarra afferrato dalla mano sinistra della fanciulla; il tutto alla bordatura d’oro. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole di nero, IN CETERUM DANTES NIHIL INDE SPERANTES. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 14 luglio 2008


Cammarata

“D’azzurro alla nave antica a tre vele latine vogante sopra il mare di verde fluttuoso d’argento verso una torre d’oro, fondata sopra uno scoglio al naturale, questo uscente dal mare nel fianco destro dello scudo con una stella d’oro raggiante d’argento nel punto del capo.”

R.D. 3 maggio 1877 Vittorio Emanuele II


Camogli

“D’azzurro, alla campana d’argento, con corona duplice foro, sormontata dalla corona radiata, d’oro, di cinque punte visibili, e accompagnata sui fianchi, dalle lettere maiuscole C e A, d’oro. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole, d’oro, CIVIUM AMOR”.


Campagna

“Troncato d’azzurro e di verde, alla lupa ferma, d’oro, allumata di rosso, attraversante. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 30 marzo 2004


Campagna Lupia

“Di nero, alla pergola losangata di oro e di nero”.


Campagnan

“Di verde alla campana al naturale”.
D.P.C.M. 25 gennaio 1940


Campagnano di Roma