Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro alla campana di bronzo, appesa con due funi ad una trave di legno, accompagnata nei punti destro e sinistro dell’onore da due stelle d’oro; ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 11 agosto 1968


Campagnatico

“Di azzurro a san Martino a cavallo che dona la metà del suo mantello a un povero, il tutto di argento”.


Campagne

“Troncato d’oro e d’azzurro, al gallo ardito di rosso attraversante”.


Campagne-lès-Boulonnais

Diviso in due parti: nella parte superiore sullo sfondo rosso ci sono tre spighe di grano legate da un nastro azzurro, nella parte inferiore su sfondo argento una fascia ondata azzurra


Campagnola Cremasca

“Campo di cielo, al muro di castello con torre, al naturale, murato, aperto, e finestrato di nero, tutto in fiamme e posto sopra una pianura di verde”.


Campagnola Emilia

“D’azzurro, alla campana d’argento, con la corona costituita da due delfini uniti per la coda, battagliata di nero. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 24 ottobre 1984 – Trascritto nel Registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato il 27 febbraio 1985


Campana

“D’argento, l’aratro terrazzato su un campo arato, il tutto al naturale.”

D.P.R. 22 dicembre 1967


Camparada

“Troncato, semipartito: a) d’azzurro alla torre al naturale, aperta e finestrata di due, merlata di 5 alla guelfa; b) di rosso alla chiesa al naturale vista di fronte; c) campo di cielo, alla capra rivolta ferma sotto un albero radicato su campagna di verde caricata da due laghetti; il tutto al naturale: Ornamenti esteriori da comune”.

D.P.R. n. 4379.6 del 2 febbraio 1977


Campegine

“D’argento, al giglio azzurro sormontato da un cappello all’antica di verde.”


Campello sul Clitunno

“D’azzurro, alla quercia e tre api su un prato verde.”


Campertogno