Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro, al capo un’aquila in atto di salire, mostrante il petto; al campo inferiore un agnello sacrificale assiso tra le fiamme, il tutto al naturale.”


Bruzolo

“D’azzurro terrazzato di verde, al sauro corrente rivolto, sostenente sul dorso una torre aperta e merlata di tre pezzi al naturale. Ornamenti esteriori di Comune”.


Bruzzano Zeffirio

“D’argento, a due fasce d’azzurro, caricato in centro da un fascio di spighe di grano, d’oro, legate da un laccio d’azzurro; la fascia superiore d’argento, caricata da tre stelle (6) d’azzurro, poste in fascia. Ornamenti esteriori di Comune”

D.P.C.M. 1° dicembre 1952


Bubbiano

“Partito: al primo di Monferrato che è d’argento al capo di rosso (d’argento alla balzana di rosso), al secondo d’azzurro al grappolo di moscato bianco al naturale, in capo all’anfora romana pure al naturale, nel campo colla parola BUBEUM, attraversante. Motto: DULCIA PROMAM. L’arme ha gli attributi propri del Comune: il serto di fronde d’alloro e di quercia e la corona civica turrita”.

R.D. 6 settembre 1921

Blasone reperito da Enrico Pietro Boano .


Bubbio

Diviso a metà in due fasce orizzontali uguali; quella di sopra di colore azzurro e quella disotto di colore rosso bordeau; al centro fra le due fasce, un castello con tre torri, di cui quella al centro di foggia quadrata e le due laterali rotonde; al di sotto un grifone con tre zampe di cui una reggente un calice in oro.

DPCM del 3 giugno 1986


Buccheri

“D’azzurro, al leone rampante al naturale. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.Ric. 26 dicembre 1932


Bucchianico

D.P.R. n. 664 del 19 dicembre 1991


Bucciano

“D’argento a due fasce diminuite d’azzurro; fra le fasce, il castello privo di torri, merlato alla ghibellina di cinque pezzi di rosso, aperto del campo e murato di nero. Ornamenti esteriori da Comune”.

Stemma utilizzato di fatto.


Buccinasco

Gallo in prato verde racchiuso in un cerchio ovale con la scritta ORDO POPULUSQUE VOLCEANUS.

 

Tratto dallo statuto comunale.


Buccino

“Di argento, al leone tenente con la branca sinistra anteriore una cornucopia vuota d’oro, poggiante sulla zampa destra posteriore. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 16 agosto 1952


Bucine