Armoriale dei comuni per stato

Troncato: nel 1º d’argento a due monti di verde, moventi dalla troncatura e cimati di due crocette di nero; nel 2º di rosso, alla torre d’argento fondata sopra un ponte dello stesso, murato di nero e movente dalla punta


Briga Novarese

“Di oro alle due volpi rivoltate guardanti di rosso passanti, l’una sull’altra”.


Brignac

“Partito d’argento e di oro, alla verghetta d’azzurro attraversante sulla partizione; nel primo al biscione visconteo, di azzurro, ingollante il fanciullo di carnagione, posto in fascia, con le braccia aperte, il biscione sormontato dalla coroncina nobialiare d’oro; nel secondo alla torre di rosso, murata di nero, chiusa della stesso, fondata su campagna di verde. ornamenti esteriori da Comune”.


Brignano Gera d’Adda


Brignano-Frascata

“Inquartato: il primo d’azzurro al giglio d’oro, al lambello di tre pendenti di rosso in capo; il secondo e il terzo di rosso alla lettera B d’oro; il quarto d’oro a quattro pali di rosso”.


Brignoles

“Di rosso al massacro di cervo d’oro; ramifero d’argento sormontato da due colonne dello stesso, con basi, capitelli e corona all’antica d’oro. Lo scudo è sormontato dalla corona di città, fregiato dalle insegne della croce di guerra, araldicamente disposte”.


Brindisi

Due covoni di spighe sormontati da una croce


Brindisi Montagna

“D’oro, a due castagni di verde, fruttati del campo, nodriti sulla pianura di verde, con due sfondi montuosi, il primo, più vicino, costituito dalla catena delle Prealpi Varesine e Valcuviane, di verde, il secondo dalla catena del Monte Rosa, d’argento. Ornamenti esteriori da Comune”.


Brinzio


Briona

Su sfondo argento, ad un monte a tre cime all’italiana di verde, sulla terrazza dello stesso, e accostato in capo dello scudo, da tre stelle, di azzurro, raggiate di sei, e mal disposte in campo.

Tratto dallo statuto comunale.


Brione