Armoriale dei comuni per stato


Bornholm


Borno

“Di azzurro, al nuraghe di argento, la sommità rovinata in banda, chiuso di nero, fondato sulla campagna diminuita di verde, sormontato da cinque stelle di otto raggi, d’oro, poste tre, due. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, la scritta, in lettere maiuscole di nero, FELIX TERRA BORONEDDU. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 17 giugno 2009


Boroneddu

“Partito: il PRIMO, di rosso, alla stele-porta della tomba dei giganti Imbertighe, aperta del campo, fondata sulla pianura di verde; il SECONDO, di azzurro, al grappolo d’uva, di porpora, pampinoso di due, di verde, accompagnato da due bisanti d’argento, uno in capo, l’altro in punta. Ornamenti esteriori da Comune”.


Borore

“D’argento a tre sbarre di rosso.”


Borrello

“Troncato: nel 1° d’argento al castello di rosso, murato di nero, aperto e finestrato del campo, fondato sulla partizione, merlato alla guelfa, sormontato da un pastorale di rosso in palo; nel 2° d’azzurro, al gallo addestrato e beccante la prima di sei spighe di grano, il tutto d’oro, l’uno fermo su di una terrazza di verde, le altre nodrite nella medesima. Ornamenti esteriori da Comune”


Borriana

“Castello di tre torrioni d’oro, aperto e finestrato di nero, merlato alla guelfa, in campo verde.”

R.D. 16 maggio 1940


Borso del Grappa

“Di azzurro, ai due cavalli inalberati, di verde, allumati di rosso, affrontati, sostenuti dalla campagna diminuita d’oro, il cavallo posto a destra con l’arto posteriore destro alzato e quello posteriore sinistro attraversante la campagna, il cavallo posto a sinistra con l’arto posteriore sinistro alzato e con l’arto posteriore destro attraversante la campagna, il tutto accompagnato in capo dalla lettera maiuscola B, d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 28 maggio 2010


Bortigali

“D’azzurro, alla quercia di verde, fustata al naturale, ghiandifera di dodici, d’oro, nodrita nella pianura di verde, accompagnata in capo da due colombe affrontate, volanti, d’argento. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 29 luglio 2010


Bortigiadas

“Semipartito troncato: il PRIMO, di verde, alle due spighe di grano, d’oro, decussate, la spiga in banda attraversante; il SECONDO, di rosso, alle due spade d’argento, decussate, con le punte all’insù, la spada in banda attraversante; il TERZO, di azzurro, alla chiesa di San Pietro in Sorres, vista in prospettiva, la facciata a destra, di argento, chiusa e finestrata, di nero, fondata sulla pianura diminuita di verde. Ornamenti esteriori da Comune”


Borutta