Armoriale dei comuni per stato

D.P.R. n. 8924 del 1 dicembre 1993


Aielli


Aiello Calabro

“Inquartato d’oro e d’azzurro: sul tutto uno scudetto di rosso all’aquila dal volo abbassato stringente negli artigli un mazzo di spighe di grano in fascio.”

R.D. 6 maggio 1940


Aiello del Friuli


Aiello del Sabato

“Di azzurro, al monte di argento di tre cime; cimato dall’aquila al naturale sorante”


Aieta

“Di rosso ad un vitigno sradicato di verde, fogliato e fruttato d’argento, sostenuto da un crescente dello stesso, al capo cucito di azzurro caricato di tre stelle rovesciate di oro”.


Aigne

“D’azzurro a tre foglie di sorbo d’oro poste 2 e 1, al capo d’armellino”


Aigrefeuille-sur-Maine

“D’argento, alla testa di cignale al naturale, mantellato d’oro e caricato nel cantone destro del capo da tre crocette di rosso ordinate 2 e 1, e nel canton sinistro del capo da tre api di nero ordinate 2 e 1”.


Aigremont

“Di rosso, alla fascia rialzata scaccata di argento e di azzurro di due tiri, accompagnata da una stella d’oro nel punto del capo, allo scaglione abbassato dello stesso sostenuto da un’aquila del secondo”.


Aiguebelette-le-Lac

“Di rosso all’aquila d’argento”


Aigueblanche