Parma


Provincia

Parma

Informazioni
  • numero comuni: 47
  • numero abitanti: 438648
  • densità provincia: 0.00
Storia della Provincia e dello Stemma

Lo stemma della Provincia di Parma presenta, uniti in uno scudo partito, la croce di Parma (d’oro alla croce d’azzurro) e l’emblema dei Farnese (d’oro ai sei gigli d’azzurro disposti 3,2,1), famiglia del papa Paolo III che creò per il figlio Pier Luigi il Ducato di Parma e Piacenza che comprendeva la maggior parte dei territori oggi costituenti la Provincia.
Il disegno riproduce quello del gonfalone ufficiale dell’Amministrazione Provinciale, con lo stemma farnesiano (che anticamente aveva sei foglie di Farnia, una varietà di quercia, riferimento all’origine della dinastia: Farnese, oggi in provincia di Viterbo) nei colori storici: in passato però si sono viste riproduzioni con i colori invertiti (d’azzurro con gigli d’oro) forse più corretto secondo la tecnica araldica ma non ufficiale né corretto storicamente.

L’errore è stato indotto forse intenzionalmente preferendo lo stemma Farnese a quello dei successori, i Borbone-Parma (discendenti dell’ultima Farnese, Elisabetta, sposa dal 1714 del re Filippo V di Borbone-Spagna) il cui ultimo duca, Carlo III, non lasciò un buon ricordo nei parmigiani.

Lo stemma adottato, che si blasona: “Partito dal filetto d’azzurro: il primo d’oro, alla croce piana d’azzurro; il secondo d’oro, ai sei gigli d’azzurro, posti 3,2,1” è stato concesso con Decreto del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi solo il 30 luglio 2001.

La prima proposta di stemma per l’Ente Provinciale era differente: prevedeva uno scudo “semitroncato-partito” con, in alto, lo stemma del Circondario del capoluogo (Parma) e, in basso gli stemmi dei due Circondari foresi: Borgotaro (Borgo Val di Taro) e Borgo San Donnino (Fidenza), quest’ultimo per altro con i colori sbagliati).

La circoscrizione amministrativa della Provincia di Parma venne istituita dal Dittatore delle province Modenesi e Parmensi, Carlo Farini in previsione dell’annessione al Regno di Sardegna. Il 27 dicembre 1859, con proprio decreto stabilì la suddivisione del “regio territorio dell’Emilia” in Province, Circondari, Mandamenti e Comuni, precisando che i Consigli Provinciali, nella sessione di primavera del 1860, avrebbero potuto “proporre al Governo quelle modifiche ritenute necessarie per raggiungere il fine della legge”.

Il 13 aprile 2006 la Provincia di Parma è stata insignita della Medaglia d’oro al Valore Civile, con la motivazione: «La comunità provinciale parmense, nella sua profonda fede in un’Italia libera e democratica, sconvolta dalle feroci rappresaglie dell’occupante nazifascista, con fierissimo contegno, offrendo uomini e sostegno alle formazioni partigiane, si rese protagonista di una tenace resistenza, sopportando la perdita di un numero elevato dei suoi figli migliori e la distruzione di ingente parte del suo patrimonio monumentale ed edilizio. Con generoso spirito di solidarietà umana si adoperava nel dare ospitalità e rifugio ai militari alleati fuggiti dai campi di concentramento, ai perseguitati politici e ad intere famiglie di ebrei. Luminoso esempio di eroico coraggio, indomito spirito patriottico ed eccezionale abnegazione

 

Note di Massimo Ghirardi e Giovanni Giovinazzo

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini




Profilo araldico



“Partito dal filetto d’azzurro: il primo d’oro, alla croce piana d’azzurro; il secondo d’oro, ai sei gigli d’azzurro, posti 3,2,1”.

Riconosciuto con Decreto del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi del 30 luglio 2001.

Colori dello scudo:
oro

Gonfalone ridisegnato


Disegnato da: Pasquale Fiumanò

Gonfalone Ufficiale


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


“Drappo partito di giallo e di azzurro…”

Gonfalone ridisegnato da Pasquale Fiumanò

Colori del gonfalone: azzurro, giallo
Partizioni del gonfalone: partito
Profilo Araldico

“Drappo partito di giallo e di azzurro caricato dello stemma provinciale…”

bandiera ridisegnata

Disegnato da: Bruno Fracasso

bandiera Ufficiale
no bandiera
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Regio Decreto (RD) di concessione – 13/10/1927
    • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 30/07/2001

      Carlo Azeglio Ciampi