Uccello

se ne indica, se possibile, la specie. La posizione naturale dell’aquila e del pavone è di fronte.

Ultrogenito

“nato dopo”, sinonimo di cadetto, ognuno dei fratelli minori del Primogenito. Fornato da “ultra” (‘dopo, al di là’) e “genitum” (‘generato’).

Ultròneo

nome ricercato per definire il volontario, dal latino “Ultroneum” (‘spontaneamente’).

Uncinata

la croce quando i bracci sono ritorti in forma di uncini appuntiti. Si dice “uncinata” anche la Svastica ma impropriamente, essendo meglio definita quest’ultima come croce gammata.

Ungheria

Regno anticamente molto più esteso dell’attuale Repubblica d’Ungheria (Magyarorzag “terra dei Magiari”). Armi 1) antica “fasciato di 8 pezzi d’argento e di rosso”. 2) moderna “partito; il primo fasciato di 8 pezzi d’argento e di rosso; il secondo di rosso, alla croce patriarcale d’argento sostenuta da un monte di tre cime di verde e caricata al piede da una corona d’oro” il secondo campo è propriamente di Ungheria moderna. Dalle armi dell’Ungheria moderna sono derivate quelle di Slovacchia, che era anticamente parte del Regno d’Ungheria (e Bratislava, col nome di Pressburg, ne era l’antica capitale, poi spostata a Budapest).

Unghiato

se gli animali hanno le unghie di smalto differente, tranne che per il leone, il grifone e gli uccelli rapaci per i quali si usa armato.

Unione (Armi di)

armi, specialmente territoriali o statali, che si uniscono in un unico scudo a testimoniare la soggezione dei vari territori ad un’unica signoria, come nelle armi del Regno Unito (United Kingdom) di Gran Bretagna (Inghilterra+Scozia+Irlanda del Nord).

Uno accanto all’Altro

più figure ordinate in fascia

Uno sull’Altro

figure poste una sopra all’altra, in palo.

Uriele

uno degli Arcangeli secondo i Vangeli Apocrifi, alcuni lo identificano con l’Angelo della Morte e con quello che ha accolto le “pie donne” allorché si recarono al sepolcro di Gesù dopo tre giorni dalla Deposizione, rivolgendo loro le celebri parole “Perché cercate tra i morti colui che è risorto?”.

Uro (anche Aurox)

bovino selvatico estinto, è l’antico simbolo (coronato e con la lingua di fuori) del Land tedesco del Meclemburgo-Pomerania Anteriore (Mecklenburg-Vorpommern) dov’era effettivamente diffuso. L’ultimo uro o aurox (bos primigenius taurus) è stato ucciso nel XVII secolo.

Uroburo (e Uroburos)

nome letterario del serpente in circolo che si morde la coda, simbolo di Eternità.

Usbergo

indumento costruito con migliaia di piccoli anelli metallici concatenati, assi elaborato e costoso, con cappuccio e maniche (altrimenti è una cotta di maglia).

Uscente

animali e figure che sembrano uscire lateralmente con una parte del corpo da una partizione, da una pezza onorevole, dai fianchi dello scudo. Da non confondere con Nascente.

Torna su