Yvelines


Departement

Yvelines

Informazioni
  • densità:
Storia del Dipartimento e dello Stemma
Il dipartimento delle Yvelines appartiene ai dipartimenti della cintura parigina della Regione dell’Isola di Francia (Île-de-France). La sua creazione risale al 1964, è il più esteso tra quelli nati dallo smembramento del vecchio dipartimento della Senna e Oise (Seine-et-Oise) e il più popolato. I suoi abitanti sono chiamati Yvelinois. Il capoluogo del dipartimento è Versailles che fu anche capitale della Francia sotto l’Ancien Régime e fino all’inizio della Prima Repubblica nel 1879. Il territorio è considerato parte dell’area urbana di Parigi.

Il nome del dipartimento Yvelines deriva da “foresta di Yveline” (al singolare), in tardo latino Sylva Æquilina, ‘foresta inzuppata di acqua’. In effetti il nome deriva dalla parola celtica “ioline” che significa “abbondante in acqua”. Non è da escludere che la parola latina “aqua”, trasformatasi in molte lingue in eiva o ive, come in francese antico, possa aver dato origine al toponimo.

Un territorio così pianeggiante e ricco di acqua porta inevitabilmente con sé una storia antica e ricca. Alcune tracce risalgono, infatti, a circa 400 000 anni fa. Il territorio di Yvelines entra progressivamente, a partire dal 987, epoca dei re Capetingi, nei domini reali.

Nel 1562, Caterina de’ Medici fa firmare a Carlo IX l’editto di Saint-Germain che introduce la tolleranza e autorizza riforme, ma che non impedirà lo scoppio delle guerre di religione che costerà alla regione l’invasione e il saccheggio da parte degli Ugonotti.

Nel 1631, Luigi XIII fece costruire il primo castello di Versailles acquisendone la signoria e nel 1682 vi trasferisce la corte.  Fu qui che si aprirono gli Stati generali che segnarono la prima fase della rivoluzione francese nel 1789 . Dopo Waterloo fu occupato dai prussiani.

Il 4 marzo 1790 viene formato il dipartimento di Senna e Oise (Seine-et-Oise), il cui capoluogo è fissato a Versailles. La creazione del dipartimento delle Yvelines è stata decisa dalla legge 64/707 del 10 luglio 1964 a partire dagli antichi dipartimenti della Senna (Seine) e della Senna e Oise (Seine-et-Oise). Assieme alle Yvelines furono costituiti i dipartimenti di Parigi (Paris), degli Hauts-de-Seine, della Seine-Saint-Denis, della Val-de-Marne, dell’Essonne, della Val-d’Oise. Comprende la parte ovest della Seine-et-Oise e di questo dipartimento conserva il numero 78 e il capoluogo, Versailles, oltre allo stemma. La data ufficiale di costituzione è stata fissata al 1 gennaio 1968. Nel 1969, i comuni di Châteaufort e Toussus-le-Noble vengono staccati dall’Essone e annessi alle Yvelines.

Il nome del dipartimento era stato proposto dal poeta yvellinois Jehan Despert ispirato a quello dell’antica foresta, di cui resta solamente il bosco del Rombouillet, e messo al plurale. Charles de Gaulle avrebbe preferito chiamare il nuovo dipartimento “Versailles” ed era stato proposto anche “Val-de-Seine”, ma, alla fine, su proposta di Jean-Paul Palewski, presidente del dipartimento, prevalse questo nome.

Lo stemma delle Yvelines è quello ereditato dal dipartimento della Senna e Oise e si blasona « D’azur semé de fleurs de lys d’or aux deux bandes ondées d’argent » (D’azzurro seminato di gigli d’oro alle due bande ondate d’argento).

Il blasone è stato creato nel 1944 dalla commissione araldica dipartimentale del dipartimento di Senna e Oise e riadottato nel 1967 dalla Commissione araldica del dipartimento delle Yvelines. Il seminato di gigli d’oro su fondo azzurro è ripreso dall’antica regione dell’Isola di Francia da cui dipende il dipartimento, mentre le bande ondate simbolizzano il corso della Senna e dell’Oise che confluiscono nel territorio del comune di Conflans-Sainte-Honorine.

Yvelines 1

Di questo stemma si conosce una versione sotto forma di bandiera.

Il dipartimento ha utilizzato diversi logo

Yvelines 2

Il primo data anni ’70 e venne rimaneggiato nel 1984. Rappresenta un albero di verde con al centro un cuore di rosso che contiene il numero dipartimentale “78” di bianco. Il nome del dipartimento è di nero su tre righe: Département, des (posti sopra il pittogramma) e Yvelines (posto sotto).

 Yvelines 3

Negli anni ’80 e fino al 2008 il logo viene ampiamente rimaneggiato eliminando qualunque segno grafico. Mantiene la sola scritta con il nome del dipartimento e la cifra 78 in azzurro, a ricordo dei due fiumi che attraversano il dipartimento, ma passa da un  carattere ornato ad un carattere “a mano”. Viene usato in tutti gli ambiti: politico, economico, turistico.

Yvelines 4

Dal 2008, in occasione dei 40° anniversario del dipartimento, cambia nuovamente il logo diventando molto essenziale: una “Y”, iniziale del dipartimento, apostrofata, a sottintendere il resto del nome, ma anche le acque dei fiumi, in un cerchio tendente al porpora. Il logo è così essenziale e di immediata percezione che viene generalmente utilizzato senza alcuna scritta a fianco, salvo diverse esigenze istituzionali.

 

Nota di Bruno Fracasso e Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“D’azzurro seminato di gigli d’oro alle due bande ondate d’argento”.

Colori dello scudo:
azzurro

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,