Manica


Departement

Manica

Département de la Manche
Informazioni
  • densità:
Storia del Dipartimento e dello Stemma

La Manche (Manica) è un dipartimento della regione della Bassa Normandia il cui capoluogo è Saint-Lô. Il suo nome deriva dal braccio di mare che separa Francia e Inghilterra e che bagna il lato ovest del dipartimento.

Pare che effettivamente il nome “Manica” derivi, per analogia, dal nome della parte del vestito dove si infila il braccio. Il nome è utilizzato per più di altri quindici luoghi già nel 1768 da Antoine-Augustin Bruzen de La Martinière nel suo Dizionario Geografico, ma col tempo si restringe sempre più alla sola Manica britannica.

Il 4 marzo1790, in applicazione della legge del 22 dicembre 1789 l’Assemblea nazionale fissa per decreto il nome del dipartimento accettando il nome in uso, creandolo a partire da una provincia della Normandia e dalla generalità di Caen. Il primo capoluogo fu Coutances, sostituita  poi da Saint-Lô nel 1796.

La regione ha visto passare celti, romani, vichinghi. Nel 867 Carlo il calvo concede la regione a Salomone di Bretagna fino alla conquista normanna del 933. Nel XI secolo nasce la famiglia di Altavilla (Hauteville) che si espanse nel sud dell’Italia e in Sicilia.

Nel 1204 fu annessa da Filippo-Augusto al regno di Francia.

Fu sede di due porti contrapposti Cherbourg (francese) e Granville (britannico).

Dopo Waterloo  le truppe prussiane occuparono il dipartimento da giugno 1815 a novembre 1818.

La distruzione di Saint-Lô durante la seconda guerra mondiale, che vide proprio questo dipartimento al centro dei combattimenti relativi allo sbarco del 1943, portò il ritorno provvisorio della capitale a Coutance fino al 1953 per poi tornare a Saint-Lô.

Nello stemma della Manica è rappresentato il mare, la Manica appunto, e la costa occidentale unitamente ai due leopardi dello stemma della Normandia; proposto nel 1950 dall’araldista Robert Louis. Si blasona: «Parti ondé d’azur et de gueules à deux léopards d’or armés et lampassés d’azur l’un sur l’autre brochant sur la partition » (“Partito ondato di azzurro e di rosso ai due leopardi d’oro armati e lampassati di azzurro l’uno sull’altro attraversanti sulla partizione”).

Manche 2

Sul precedente logo in uso dal Consiglio generale della Manche  era rappresentato il profilo della famosa isola di Le-Mont-Saint-Michel, mentre tre nastri, uno blu e due verdi formavano la silhouette stilizzata del dipartimento che fa derivare la sua ricchezza sia dal mare che dalla terra.

Manche 1

Nel 2008 il Conseil Général decise di fare un restyling del logo marcando la silhouette di Le-Mont-Saint-Michel in azzurro così come in azzurro rimane una delle due strisce che al momento del cambio di direzione diventa oro, a rimarcare la ricchezza che proviene a questo dipartimento dal mare, mentre l’altra resta verde. I nastri, tuttavia, assumono maggiormente le sembianze di una vela gonfiata dal vento.

Manche 3

La bandiera del Conseil Général de la Manche è bianca e porta al centro il logo.

 

Nota di Bruno Fracasso e Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“Partito ondato di azzurro e di rosso ai due leopardi d’oro armati e lampassati di azzurro l’uno sull’altro attraversanti sulla partizione”

Colori dello scudo:
azzurro, rosso
Partizioni:
partito
Oggetti dello stemma:
leopardo
Attributi araldici:
armato, attraversante, lampassato, ondato
Profilo Araldico

“Drappo di bianco con al centro il logo del dipartimento”.

bandiera ridisegnata
bandiera Ufficiale
no bandiera
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,