Viguzzolo


Comune di Viguzzolo – (AL)

Informazioni

  • Codice Catastale: L904
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 3261
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Il Centro, situato sulla destra del torrente Grue, nella pianura in prossimità della sua confluenza nello Scrivia è citato in documenti dell’804, e ottiene la “cittadinanza tortonese” nel 1278, a dimostrazione del prestigio economico e politico raggiunto dal borgo nel frattempo. Quando tutto il territorio di Tortona passò ai Visconti anche Viguzzolo fu costretto alla sottomissione, i successori Sforza minacciarono addirittura la distruzione del villaggio se gli abitanti non avessero giurato “sottomissione” al duca di Milano il quale concesse il titolo onorifico di “borgo insigne” nel 1450, confermato poi dagli spagnoli, nuovi signori di Milano nel 1592. Galeazzo Maria Sforza diede il feudo a Corrado Fogliani nel 1468 (o 1470). Questo era un ramo della celebre antica famiglia dei signori di Fogliano (Reggio Emilia) che prese dimora fin dal sec. XV nel territorio piacentino con Corrado Fogliani, fratellastro (“fratello uterino”) di Francesco Sforza di Milano, il quale le concesse di aggiungere il cognome Sforza, al quale, nel 1466, Giovanni I, re di Aragona e Navarra, concesse il privilegio del cognome d’Aragona. Gli Sforza-Fogliani-d’Aragona (stirpe tutt’ora fiorente nel piacentino) furono signori di Viguzzolo fino al passaggio di questo territorio al Duca di Savoia. Lo storico locale Domenico Peverone riporta che: “Viguzzolo si fregia di uno stemma che raffigura un giovane che lotta con un leone e, afferrandolo per le fauci, lo riduce all’impotenza. […] lo stemma è raffigurato in un quadro, dipinto ad olio, che si trova nel palazzo comunale ed è pure riprodotto sul soffitto dello scalone del medesimo”. Lo stemma in uso dal Comune ritrae in campo, tra cielo e terra, il giovane Ercole fanciullo che lotta con il leone di Nemea, una delle sue più celebri “fatiche” (che con tutta evidenza allude al leone dello stemma della città di Tortona, con la quale Viguzzolo condivide da sempre un rapporto talora anche conflittuale) il motto recita: “Fortibus Tantum Pugna pro Patria”, cioè: ‘la battaglia in difesa della patria è riservata ai più forti’. Lo stemma è pressoché identico a quello della nobile stirpe degli Squarzoni, che furono signori di Castellaro ed è da ricordare che anche gli Sforza-Fogliani avevano un leone nello stemma. Nota di Massimo Ghirardi e Giovanni Giovinazzo Con la collaborazione di Simone Pellegrin Bibliografia: Peverone D. VIGUZZOLO: il borgo insigne. Viguzzolo, 2010. p. 115 Berruti A. TORTONA INSIGNE. Un millennio di storia delle famiglie tortonesi. Tortona, 1978. p. 529

Stemma Ridisegnato


Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini



Profilo Araldico


Non ancora una blasonatura

Colori dello scudo:
azzurro

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo di azzurro…”

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,