Vercelli


Città di Vercelli – (VC)

no comune

Informazioni

  • Codice Catastale: L750
  • Codice Istat:
  • CAP: 13100
  • Numero abitanti: 46979
  • Nome abitanti: vercellesi
  • Altitudine: 130
  • Superficie: 130
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Fu un’importante insediamento dei Galli Libui (o Lari) su un precedente centro dei Liguri Salluvii.
Divenne un importante Municipio Romano nel 49 a.C. col nome di VERCELLÆ.
Fu la prima sede episcopale dell’attuale Piemonte con il vescovo Sant’Eusebio nel IV secolo. Gli arcivescovi di Vercelli furono feudatari imperiali di una larga parte dell’attuale Piemonte orientale e settentrionale.
Con il Longobardi fu sede di Ducato e poi Contea con i Franchi.
Nel XII secolo aderì alla Lega Lombarda come Libero Comune adottando lo stemma della Lega come emblema cittadino.
Nel XIII secolo fu sede di Università, anche in questo fu la prima della Regione. In quel periodo la città si sviluppò enormemente diventando un centro importante dell’area subalpina.
Nel XIV secolo i guelfi Avogadro e i ghibellini Bichieri e Tizzoni si scontrarono per il controllo della città, col risultato di farla finire in mano a Azzone Visconti.
Passò ai Savoia col trattato di Utrecht del 1713.

Per i Libui il verbo “KWEL” significava “abitazione”, da cui “KELO” col significato di “abitato”; mentre “VER” stava per “superiore, maggiore” nel senso d’importanza, il sua opposto era “BU” come “minore”. Per cui VER-KELO era “luogo abitato più importante” (poi VERCELLÆ), contrapposto a BU-KELO “luogo abitato minore” (poi Budacelium, Bucellæ, oggi Biella, fino al 1992 in provincia di Vercelli).

Note di Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Non ci sono altre immagini

Profilo araldico


“D’argento alla croce di rosso. Motto: Potius Mori Quam Foedari”.

D.R. 2 ottobre 1929.

Colori dello scudo:
argento

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo di rosso…”

Gonfalone ridisegnato da Pasquale Fiumanò

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Regio Decreto (RD) di concessione – 02/10/1929