Varallo


Comune di Varallo – (VC)

Informazioni

  • Codice Catastale: L669
  • Codice Istat:
  • CAP: 13019
  • Numero abitanti: 7593
  • Nome abitanti: varallesi
  • Altitudine: 450
  • Superficie: 450
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 62.0

Storia dello stemma e del comune

Dal 1 gennaio 2018 ha inglobato il Comune di Sabbia.

Capoluogo storico e culturale della Valsesia dal 1217, quando la popolazione della valle prese di comune accordo la cittadinanza vercellese (alla quale non ha rinunciato nemmeno nel 1992 con l’erezione della nuova provincia di Biella) pur sotto il controllo dei Da Biandrate.

Nel 1491 vi fu fondato il primo dei “Sacri Monti” italiani, per opera del francescano Bernardino Caimi che, di ritorno da un pellegrinaggio in Palestina, volle riprodurre sul monte alle spalle della cittadina (alla quale è oggi collegato con una funivia) i luoghi della Passione di Cristo in Terrasanta.

Lo stemma del Comune di Varallo Sesia presenta un cane bracco simbolo di fedeltà, di nobiltà e di astuzia.

Il decreto del Capo del governo con il quale lo stemma è stato riconosciuto è del 10 agosto 1935: D’azzurro, al cane bracco collarinato al naturale, rivolto e con la testa a destra, passante su di una pianura erbosa di verde. Ornamenti esteriori da Città”.

 
Contrariamente alla normalità, il gonfalone, un “Drappo di colore azzurro, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dello stemma del Comune con l’iscrizione centrata in argento: “Città di Varallo”. Le parti di metallo e i nastri sono argentati. L’asta verticale è ricoperta di velluto azzurro con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia è rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’oro” è stato concesso anteriormente allo stemma con un Decreto Reale del 12 marzo 1931.

Note di Massimo Ghirardi e Giancarlo Scarpitta

Stemma Ridisegnato


Fonte: Giancarlo Scarpitta

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini




Profilo araldico


D’azzurro, al cane bracco collarinato al naturale, rivolto e con la testa a destra, passante su di una pianura erbosa di verde. Ornamenti esteriori da Città”.

Colori dello scudo:
azzurro
Oggetti dello stemma:
cane bracco, pianura, testa
Attributi araldici:
a destra, collarinato, erboso, passante, rivolto

Gonfalone ridisegnato


Fonte: Giancarlo Scarpitta

Disegnato da: Bruno Fracasso

Gonfalone Ufficiale


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


“Drappo di colore azzurro, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dello stemma del Comune con l’iscrizione centrata in argento: “Città di Varallo”. Le parti di metallo e i nastri sono argentati. L’asta verticale è ricoperta di velluto azzurro con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia è rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’oro”.

Colori del gonfalone: azzurro

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Decreto del Capo del Governo (DCG) di riconoscimento – 10/10/1935
    • Regio Decreto (RD) di concessione – 12/03/1931