Torrevecchia Pia


Comune di Torrevecchia Pia – (PV)

Informazioni

  • Codice Catastale: L285
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 3409
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Il Comune d Torre Vecchia, con RD n.1211 del 15 marzo 1863, adottò il nuovo toponimo col determinante Torrevecchia Pia, derivato dal cognome della famiglia Pio, anche se una leggenda locale vorrebbe fosse un omaggio all’unica figlia di Giovanni Filippo Vitalino, di nome Pia, alla quale venne ingiustamente confiscato il feudo dopo esser stata diseredata.

 

Lo stemma è molto simile a quello della vicina Bascapè, con la torre adottata in funzione “parlante” ed evocante il nome, caricata da due scudetti relativi alle due principali famiglia che hanno avuto il territorio in feudo: i Bascapé (“troncato di rosso e d’azzurro, al capo dell’Impero”) e i Visconti (“d’azzurro al biscione visconteo d’azzurro”).

 

È stato concesso con DPR del 26 maggio 1975, dove è blasonato: “di rosso alla torre d’oro merlata di cinque alla ghibellina, aperta e finestrata del campo, caricata, sotto la merlatura, di due scudetti: a destra, d’argento alla biscia d’azzurro, ondeggiante in palo, ingollante un putto di carnagione, coronata d’oro; a sinistra, troncato di rosso e d’azzurro, il tutto abbassato al capo d’oro, caricato di un’aquila spiegata di nero”.

 

Con lo stesso decreto venne concesso il gonfalone: “… drappo partito di giallo e di rosso…”.

 

Il Comune comprende i territori dei Comuni soppressi di:

  • Vigonzone che faceva parte della pieve di San Giuliano, nel territorio milanese, che nel 1786 fu incluso nella provincia di Pavia. Nel 1872 il comune fu soppresso e unito a Torrevecchia Pia.
  • Zibido al Lambro parte del vicariato ecclesiastico di Binasco, sempre nel territorio milanese. Anche questo comune nel 1786 fu unito alla provincia di Pavia e nel 1872 soppresso e unito a Torrevecchia Pia..

 

Il Comune è gemellato con il comune ceco di Velká Bíteš.

 

 

Nota di Massimo Ghirardi e Carletto Genovese

Si ringrazia Roberto Stefanazzi Bossi per la gentile collaborazione

 

 

 

Bibliografia:

 

AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA. Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET, Torino 1997, p. 779.

 

Genovese C. LA PROVINCIA DI PAVIA. Gli stemmi civici del Pavese, della Lomellina e dell’Oltrepò, 2012, pp. 148-149.

 

Stemma Ridisegnato


Fonte: Giovanni Giovinazzo

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“Di un rosso alla torre d’oro merlata di cinque alla ghibellina, aperta a finestrella del campo, caricata, sotto la merlatura, di due scudetti: a destra, d’argento alla biscia d’azzurro, ondeggiante in palo, ingollante un putto di carnagione, coronata d’oro, caricato di un’aquila spiegata di nero. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 26 maggio 1975

Colori dello scudo:
rosso

Gonfalone ridisegnato


Disegnato da: Bruno Fracasso

Gonfalone Ufficiale


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


“Drappo partito di giallo e di rosso…”

Colori del gonfalone: giallo, rosso
Partizioni del gonfalone: partito

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,