Torre di Ruggiero


Comune di Torre di Ruggiero – (CZ)

Informazioni

  • Codice Catastale: L240
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 1136
  • Altitudine: 566
  • Superficie: 566
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Stemma Ridisegnato


Reperito da: Giuseppe A. Borgese

Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“Di argento, alla torre di due palchi, di rosso, mattonata di nero, merlata alla ghibellina, il palco superiore di quattro, quello inferiore di cinque, essa torre posta a destra, finestrata nel palco superiore di tre finestre, di nero, poste in fascia, il palco inferiore chiuso dello stesso, fondata sulla pianura di verde, sostenuta dal leone di azzurro, linguato e allumato di rosso, la zampa anteriore destra posta sul merlo laterale de! palco inferiore, la zampa anteriore sinistra poggiata sul fianco della torre, la zampa posteriore sinistra sostenuta dalla pianura. Ornamenti esteriori da Comune”.

Colori dello scudo:
argento
Oggetti dello stemma:
fianco, finestra, leone, merlo, palco, pianura, torre, zampa
Attributi araldici:
allumato, anteriore, chiuso, destro, finestrato, fondato, inferiore, linguato, mattonato, merlato alla ghibellina, poggiato, posto a destra, posto in fascia, posto sul merlo laterale, sinistro, sostenuto, superiore

Gonfalone ridisegnato


Reperito da: Luigi Ferrara

Disegnato da: Bruno Fracasso

Gonfalone Ufficiale


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


“Drappo partito di verde e di rosso…”

Colori del gonfalone: rosso, verde
Partizioni del gonfalone: partito

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 11/10/1999

      Trascritto nel Registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato il 6 novembre 1999 – In sostituzione dello stemma conseguito dal Comune con D.C.G. 9 maggio 1930

    • Decreto del Capo del Governo (DCG) di riconoscimento – 09/05/1930