Sustinente


Comune di Sustinente – (MN)

Informazioni

  • Codice Catastale: L015
  • Codice Istat:
  • CAP: 46030
  • Numero abitanti: 2238
  • Nome abitanti: sustinentesi
  • Altitudine: 17
  • Superficie: 17
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 22.3

Storia dello stemma e del comune

Lo stemma in uso del Comune di Sustinente è stato ideato da Tranquillo Pavani che, nel maggio del 1893, presentò il relativo progetto all’allora Sindaco Alvise Bolognese Trevenzoli.

Gli elementi figurativi che compongono l’immagine sono ispirati alla descrizione che i notai dell’epoca fecero della donazione di settecento jugeri (Septem Centum Jugeri) di terreno sulla sponda del Po, da parte della contessa Matilde di Canossa, all’abbazia di San Benedetto di Polirone (attuale San Benedetto Po), sul quale sarebbe sorto il villaggio che prenderà il nome di Septingenti.

Nel campo superiore è raffigurato il dio Eridano, personificazione del fiume Po, che versa acqua da un’anfora e immerge un remo nei flutti.

&

In quello inferiore è disegnata una pietra miliare con incise le parole in caratteri lapidari romani AD SEPTINGENTA, in riferimento ad una delle possibili etimologie del toponimo, dato che il centro si trova a sette miglia romane da Mantova.

Il gonfalone è un “Drappo di azzurro…”

Il territorio fu a lungo conteso da diverse signorie: nel XII secolo se lo contesero i benedettini dell’abbazia di San Zeno di Verona e il Comune di Mantova, il quale ebbe alla fine il sopravvento, e ne affidò il governo ai benedettini di Polirone i quali si affidarono alla famiglia dei Cavriani, come difensori, una potente stirpe di origine germanica che nel 1288 fece costruire un castello con tredici torri e riccamente ornato.

Nel XIV secolo il dominio passò a Guido Gonzaga di Mantova.

Nel XVIII secolo l’imperatore Giuseppe II d’Asburgo, che aveva assunto il ducato di Mantova (oltre che di Milano) unì i vari villaggi della zona in un unico Comune.

Nota di Massimo Ghirardi

Si ringrazia Alessandro Neri per la gentile collaborazione

Stemma Ridisegnato


Fonte: Giovanni Giovinazzo

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


Non ancora una blasonatura

Colori dello scudo:
azzurro, oro
Partizioni:
troncato

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo di azzurro…”

Colori del gonfalone: azzurro

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Regio Decreto (RD) di concessione – 02/08/1926