Sovizzo


Comune di Sovizzo – (VI)

Informazioni

  • Codice Catastale: I879
  • Codice Istat:
  • CAP: 36050
  • Numero abitanti: 7004
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 10.0
  • Distanza capoluogo: 10.0

Storia dello stemma e del comune

Il nome forse deriva dal nome proprio latino “Suitius”; può essere, però, collegato anche a “suicius”, da “sus” (maiale), nel senso che anticamente vi venivano allevati molti maiali.
Nel suo territorio fu rinvenuta una lapide romana con dedica a Diana; vi è stato inoltre scoperto un cimitero longobardo. Altri reperti confermerebbero il fatto che il duca di Vicenza, Gaido, tentò di fermare i franchi di Carlomagno proprio presso Sovizzo, ma fu sconfitto nel 773 circa. Nel Medio Evo il paese appartenne ai vescovi di Vicenza, che nei primi anni del ‘200 lo cedettero al Capitolo della Cattedrale. Segui poi le sorti del Vicentino.

Alcune ville sono degne di interesse: Villa Bissari-Curti, Villa Tiozzo e villa Marzotto.

Le risorse economiche sono limitate ad una agricoltura prevalentemente tradizionale basata sull’allevamento del bestiame e la coltivazione dei cereali. Esiste anche una certa attività per lo più artigianale, con qualche piccola impresa e industria, nel campo delle confezioni, della meccanica e delle costruzioni.

Comuni confinanti:
Altavilla Vicentina, Castelgomberto, Creazzo, Gambugliano, Montecchio Maggiore, Monteviale

Stemma Ridisegnato


Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Non ci sono altre immagini

Profilo araldico


“Fasciato di rosso e d’argento di quattro pezzi al castello al naturale torricellato di due pezzi, merlato alla guelfa, aperto e finestrato di nero, posto su un colle di verde. Capo del Littorio: di rosso (porpora) e fascio Littorio d’oro circondato da due rami di quercia e d’alloro, annodati da un nastro dai colori nazionali. Ornamenti esteriori da comune”.

Dopo il periodo fascista il capo del littorio è stato abolito

Lo stemma araldico del Comune di Sovizzo è stato riconosciuto con Regio Decreto del 19 dicembre 1935, n° 3675

Colori dello scudo:
azzurro, rosso
Partizioni:
fasciato
Profilo Araldico

“Drappo troncato di rosso e di bianco riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dello stemma comunale con l’iscrizione centrata in argento: ‘COMUNE DI SOVIZZO’. Le parti di metallo ed i nastri saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto rosso con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatte e nastri tricolori dai colori nazionali frangiati d’argento”.

Il Gonfalone è stato riconosciuto con Regio Decreto del 17/05/1937, n. 899

Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
no gonfalone
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,