Santi Cosma e Damiano


Comune di Santi Cosma e Damiano – (LT)

Informazioni

  • Codice Catastale: I339
  • Codice Istat:
  • CAP: 4020
  • Numero abitanti: 6886
  • Nome abitanti: sancosmesi
  • Altitudine: 181
  • Superficie: 181
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 103.0

Storia dello stemma e del comune

Nasce come villaggio autonomo con la denominazione “Casale”. Sull’origine dei Casali si sa poco o nulla; si può ipotizzare che SS. Cosma e Damiano, come Castelforte, sia sorto in seguito alla diaspora di popolazione e costretto a collocarsi su posizioni più difendibili.
Le prime notizie storiche risalgono all’830 secondo il Codex Diplomaticus Cajetanus. Leggendario il passaggio in zona degli attuali Santi Protettori, Cosma e Damiano, decapitati ad Antiochia da Diocleziano tra il 287 e il 303 d.C.
L’area, dopo aver gravitato nell’orbita della Pentapoli aurunca, divenne romana; in età medievale fu feudo di Traetto (Minturno). La prima unione tra il Borgo e Castelforte avvenne nell’agosto del 1809, ma nel gennaio del 1820 Ferdinando I di Borbone li separò di nuovo. La separazione durò sino al settembre del 1928 quando il regime fascista accorpò di nuovo i due centri aurunci. La fine della seconda guerra mondiale, nel marzo 1947, portò ad una nuova autonomia per i due paesi.

Stemma Ridisegnato


Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Non ci sono altre immagini

Profilo Araldico


Non ancora una blasonatura

Colori dello scudo:
azzurro

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo partito di bianco e di azzurro…”

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,