Romano di Lombardia


Città di Romano di Lombardia – (BG)

Informazioni

  • Codice Catastale: H509
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 19049
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Il Comune di ROMANO, che ha adottato nel 1863 il determinante DI LOMBARDIA (concesso con Regio Decreto di Vittorio Emanuele II del 28 giugno 1863 n. 1426), tradizionalmente si vuole che derivi il proprio nome da un antico insediamento di legionari romani, così denominato per distinguerlo dagli altri centri circonvicini appartenenti ad altre etnie (soprattutto celtiche).

Lo stemma, abbastanza antico (in loco ne esistono diverse versione precedenti al XIX secolo) rappresenta la Rocca di Romano (ancora esistente) e si blasona : “partito di rosso e d’oro; al castello aperto e finestrato dell’uno all’altro, torricellato di tre, la mediana più alta, merlato alla ghibellina. Ornamenti esteriori di città”.

La “partizione” oro/rosso del castello (per nulla rara in Araldica) per Romano simboleggia anche come, storicamente, il borgo sia stato feudalmente diviso tra il vescovo di Cremona e quello di Bergamo, fatto che originò varie dispute. La questione venne definitivamente risolta nel 1171, allorché gli abitanti si accordarono con i bergamaschi decidendo (in cambio di privilegi fiscali) la costruzione di un nuovo borgo poco distante da quello antico, in territorio completamente soggetto alla città Bergamo, che divenne un presidio fortificato bergamasco. Oro e rosso sono i colori araldici del capoluogo (tecnicamente il disegno del castello è “caricato” sullo stemma di Bergamo con gli smalti invertiti, cioè “dell’uno all’altro”).

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 17 settembre 1962 il Comune di Romano di Lombardia è stato insignito del titolo di città.

Note di Massimo Ghirardi e Francesco Maida

Vedi anche: Soave, Voltido.

Bibliografia:

AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA. Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET. Torino, 1997.
Maida F. GLI STEMMI DEI COMIUNI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO. Ed. Bergamasca. Bergamo, 2006.

Stemma Ridisegnato


Fonte: Mario Fini

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini




Profilo araldico


“Partito di rosso e d’oro; al castello aperto e finestrato dell’uno all’altro, torricellato di tre, la mediana più alta, merlato alla ghibellina. Ornamenti esteriori di Città”.

Colori dello scudo:
oro, rosso
Partizioni:
partito
Profilo Araldico

“Drappo partito di giallo e di rosso…”

Gonfalone ridisegnato

Reperito da: Luigi Ferrara

Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: giallo, rosso
Partizioni del gonfalone: partito

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 17/09/1962