Potenza


Città di Potenza – (PZ)

Informazioni

  • Codice Catastale: G942
  • Codice Istat:
  • CAP: 85100
  • Numero abitanti: 68297
  • Nome abitanti: potentini
  • Altitudine: 819
  • Superficie: 819
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

L’autore riportava le notizie già raccolte da Scipione Mazzella, Giuseppe Gattini, Giacomo Racioppi, e Giovan Battista Di Crollalanza sull’ argomen­to. (2)
Per quanto riguarda la banda trasversale -che è una caratteristica comune in molte rappresentazioni iconografiche dell’ araldica- Tripepi dovette avere dei dubbi, tanto che annotò sia la descrizione di La Cava, una scala, sia l’opinione del Gattini: la banda è mutata in scala forse perchè così interpreta­te le lineette con che era segnato in qualche stampa il rosso. Aggiunge Tripepi: così finalmente l’errore detto e ripetuto, del leone rampante salendo una scala non avrà altri seguaci.
Michele La Cava nel 1884 aveva scritto un opuscolo sugli stemmi comunali di tutta la provincia, e per quello di Potenza: Leone coronato gradiente su di una scala. Leone e corona color oro, scala legno, campo cielo. La corona è da Conte. (Dal Grande Archivio}. Nel basso rilievo in pietra calcarea che trovasi sull’alto della porta Municipale evvi in aggiunta una stella. (3)
Tripepi proponeva, inoltre, una interpretazione circa l’origine e significato dei vari particolari dell’ emblema e si soffermava ad indicare che il colore azzurro dello sfondo poteva essere lo stesso dello stemma dei Caracciolo; che le tre stelle sovrastanti il leone ricordavano i tre leoni nell’emblema nobiliare di Filippo de Lanoy, marito di Porzia di Guevara e già Conte di Potenza ed infine che il colore rosso della banda trasversale derivava dal simbolo dello stemma dei Sanseverino, antichi feudatari della città.
Lo stesso Tripepi, qualche anno più tardi, ritornava sull’argomento perchè sollecitato dal comm. Antonucci – all’epoca Commissario al Comune di Potenza- che gli chiedeva notizie sulla storia della città da trasmettere al T.C.I. per aggiornamenti alla Guida dell’Italia Meridionale; Caro Antonucci – ­scriveva Tripepi- ho cercato di abbreviare alla meglio, senza toccare l’originale minuta. Avrebbero potuto combinare qualcosa di più organico e meno raccattato.(….) Perchè non mettere la descrizione dello stemma di Potenza: leone coronato d’oro, sostenuto da una banda abbassata e cucita di rosso e sormontato nel capo da tre stelle d’argento in campo azzurro? (4)

Note tratte dal sito del Comune di Potenza al quale si rimanda per ulteriori specificazioni.

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“D’azzurro, alla fascia cucita di rosso, attraversata dal leone d’oro, coronato del medesimo, sormontato in capo da tre stelle d’argento poste in fascia”

Colori dello scudo:
azzurro

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo di giallo, caricato dello stemma con l’iscrizione centrata in oro: Città di Potenza”.

 

D.C.G. 22 agosto 1942.

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • di concessione

      Antico diritto

    • Decreto del Capo del Governo (DCG) di riconoscimento – 22/08/1942