Muscoline


Comune di Muscoline – (BS)

Informazioni

  • Codice Catastale: F820
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 2573
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Lo stemma di Muscoline (fino al 1913 Moscoline) mostra oggi la simpatica figura del leone che tiene un grappoli d’uva con le branche, figura che sarebbe il frutto dell’unione dei termini “moscato” e “leone” a significare l’etimologia del nome della località (il cui municipio si trova in località Chiesa) in realtà probabilmente collegata al latino muscus (musco) o al sinonimo musculus (muschio).

Prima di questo stemma il Comune ne aveva un altro con una “mosca”, scelta perché assonante con il toponimo e in uso fino al XVIII secolo; un insetto piuttosto raro come simbolo e avente un significato piuttosto “aggressivo” (simboleggerebbe la “guerra”2 o, più precisamente, “la tenacia in battaglia”; nell’antico Egitto la “mosca d’oro” era un’onorificenza data ai soldati più esperti e coraggiosi) significato che gli viene, con tutta probabilità, da un passo dell’Iliade di Omero in cui la dea “Atena, in piena azione bellica (17, 570), infonde in Menelao il tharsos (ardimento, coraggio, audacia) della mosca (myies tharsos), [ciò] non può non corrispondere ad elevare la mosca agli onori dei massimi ideali eroici … Alla pari, a questo punto, di altri simboli di valenza eroica, molto più noti e comprensibili, come il leone …3 simbolo attuale della cittadina.
Per alcuni essa non dovrebbe nemmeno essere annoverata nello “zoo” araldico, giacché le stesse api, se raffigurate di smalto nero, sono dette anche “mosche”.

Lo stemma in uso quindi non sarebbe molto antico, anche se stando alla delibera del Podestà di Muscoline del 14 agosto 1931 per il riconoscimento dello stemma del Comune (e del gonfalone), si legge: “-… ab immemorabili lo stemma del Comune è rappresentato da “un leone in attitudine di presentare un grappolo di moscato bianco in campo verde con cielo azzurro”-.
Nella Loggia ottocentesca della Magnifica Patria della Riviera di Salò è rappresentato questo stemma, associato al toponimo MOSCOLINE, quindi l’emblema civico deve risalire almeno al XIX secolo.

È stato formalmente concesso con Decreto del Capo del Governo del 16 febbraio 1943, dove si blasona: “D’azzurro al leone naturale linguato di rosso, tenente con le branche anteriori un grappolo di moscato, e poggiante sulla campagna di verde”4.

Questo stemma è molto simile a quello del vicino Comune di Moniga del Garda (1959).

(1): sito istituzionale del Comune di Muscoline: http://www.comune.muscoline.bs.it/node/1352.

(2) Goffredo di Crollalanza, Enciclopedia araldico-cavalleresca, p. 425

(3): Franco Maiullari, La mosca, un parodistico simbolo del doppio in Omero (ovvero, la mosca e Tersite) in «Quaderni Urbinati di Cultura Classica», Vol. 74, No. 2 (2003), p. 36

(4): per quanto possa sembrare insolito un leone “fruttifero” (cioè “portatore” di frutto) non è affatto raro nell’araldica civica italiana, citiamo ad esempio il leone di Cotignola (Ravenna) che tiene un ramo con una mela cotogna, quello di Pomarance (Pisa), che tiene un ramo con arance, e infine quello del Comune bresciano di Moniga del Garda, pressoché identico a quello di Muscoline, ma d’argento e tenete un grappolo di uva nera.

Nota di Massimo Ghirardi e Giovanni Giovinazzo

Bibliografia:

AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA. Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET, Torino 1997.

Foppoli M., STEMMARIO BRESCIANO. Gli stemmi delle città e dei comuni della provincia di Brescia. Provincia di Brescia/Grafo, Brescia 2011.

Bocelli S. (a cura di). LA VITE E IL VINO NELL’ARALDICA CIVICA ITALIANA. Giampiero Pagnini Editore, Firenze 1995.

Stemma Ridisegnato


Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini



Profilo araldico


“D’azzurro al leone naturale linguato di rosso, tenente con le branche anteriori un grappolo di moscato, e poggiante sulla campagna di verde”.

Colori dello scudo:
azzurro

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo di azzurro…”

Colori del gonfalone: azzurro

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Decreto del Capo del Governo (DCG) di riconoscimento – 16/02/1943