Città di Monsummano Terme (PT)

no comune

Informazioni

  • Codice Catastale: F384
  • Codice Istat:
  • CAP: 51015
  • Numero abitanti: 21374
  • Nome abitanti: monsummanesi
  • Altitudine: 23
  • Superficie: 23
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 13.0
  • Distanza capoluogo: 13.0

Storia dello stemma e del comune

Il Comune di MONSUMMANO TERME presenta un emblema ed ha una storia interessante. Innanzitutto è nato dall’unione di due Comunità: Monsummano vero e proprio e Montevettolini.
Il Granduca di Toscana Pietro Leopoldo di Lorena li unì infatti denominando il nuovo Comune DUE TERRE e dotandolo dello stemma che univa i due simboli precedenti, semplificando le figurazioni: il primo campo del partito presenta un monte sostenente una mano (arme parlante: “mons sub manu”), mentre il secondo un monte sovrastato da un nastro svolazzante (in qualche modo parlante anche questo: avendo tre piccole vette).

Per inciso all’origine del toponimo sarebbe, piuttosto, il termine latino “summus” (“sommo”, nel significato di “estremo”).

L’arme antica di Monsummano (nota dal 1332) aveva il monte composto di sei colli (anziché tre), sostenente la mano aperta a sua volta sormontata da un piccolo giglio di Firenze, nonché accostato da due leoni rampanti addossati e rivolte verso l’esterno.

Montevettolini invece aveva, complementare al nastro, una “scuffia”: ovverosia un copricapo di panno che veniva legato sotto il mento con un nastro rosso (unico elemento rimasto dell’antico emblema), in riferimento all’antico nome del paese: Montescuffiano.

Nel 1948 fu aggiunto il determinante TERME, in riferimento alle fonti minerali del territorio.

 

Note di Massimo Ghirardi

Bibliografia:

AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA. Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET, Torino 1997

Pagnini G.P. (a cura di). GLI STEMMI DEI COMUNI TOSCANI AL 1860. Polistampa/Giunta Regionale Toscana, Firenze 1991

Profilo Araldico

“Partito: nel primo d’argento, al monte all’italiana di sei cime di verde (3, 2, 1) cimato da una mano appalmata sinistra al naturale; nel secondo pure di argento al monte di sei cime di nero (3, 2, 1), sormontato da una lista bifida di rosso”.

R.D. 20 gennaio 1930

Stemma ridisegnato

Disegnato da: Michele Turchi

Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: argento
Oggetti dello stemma mano, monte, monte all'italiana
Attributi araldici: appalmato, cimato
Profilo Araldico

“Drappo di colore azzurro, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dello stemma comunale con l’iscrizione centrata in argento: «Comune di Monsummano»”

RR.LL.PP. 20 novembre 1930

Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

    • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 29/07/1993























Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su