La-Tour-du-Pin


Comune di La-Tour-du-Pin – (38)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

La-Tour-du-Pin è un comune del dipartimento dell’Isère, attualmente nella regione dell’Auvergne-Rhône-Alpes (Alvernia-Rodano-Alpi), ma storicamente appartenente alla Provincia Reale del Bas-Dauphiné (Basso-Delfinato).

 

Il sacerdote Sebastiano Locatelli (1636-1709) lo cita nel suo “Viaggio di Francia, usi e costumi francesi” (1664) e afferma che il nome fu determinato dalla presenza di un grande pino nato per caso sulla cima di una torre.

 

Questa etimologia è fortemente messa in dubbio attualmente, qualche autore ha avanzato l’ipotesi di un’origine celtica, da “penno”, che significherebbe “testa” o “estremità” o, ancora, “altitudine”, riferito ad un antico fortilizio costruito sulla cima della collina.

 

Lo stemma cittadino si blasona: “Parti au 1er d’azur à la tour d’argent, maçonnée de sable, ouverte du champ, au 2e d’argent au pin de sinople” (Partito al primo d’azzurro alla torre d’argento, murata di nero, aperta del campo; al secondo d’argento al pino di verde).

 

Alla città è spesso attribuito anche uno stemma leggermente differente: “De gueules à une tour d’argent maçonnée de sable et sommée d’une pomme de pin d’or” (Di rosso ad una torre d’argento murata di nero e cimata da una pigna d’oro) il quale riprende lo stemma della omonima famiglia, la quale però aveva la torre d’oro. Questa dinastia baronale, che adottò la figurazione simbolica della “pigna sulla torre”, governava un vasto territorio che si estendeva dalle rive del Guiers fino agli attuali Bourgoin-Jallieu e Crémieu.

 

 

Per affermare la storica appartenenza al Delfinato, il sindaco Fabien Rajon ha recentemente adottato un logo, dove il secondo stemma è affiancato da due delfini araldici (il tutto molto stilizzato), mentre lo stemma “ufficiale” è stato via via abbandonato nell’uso corrente.

 

 

Nota di Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“Partito al primo d’azzurro alla torre d’argento, murata di nero, aperta del campo; al secondo d’argento al pino di verde”.

Oggetti dello stemma:
pino, torre
Attributi araldici:
aperto, murato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,