La Salle


Comune di La Salle – (AO)

Informazioni

  • Codice Catastale: E458
  • Codice Istat:
  • CAP: 11015
  • Numero abitanti: 2102
  • Nome abitanti: sallereins
  • Altitudine: 1001
  • Superficie: 1001
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 25.0

Storia dello stemma e del comune

Lo stemma di La Salle è dominato da una corona ed è abbracciato da due ghirlande di lauro. Sullo sfondo rosso, si staglia la croce d’argento di Casa Savoia, simbolo della dipendenza diretta della Valdigne (quindi anche del comune di La Salle) dalla famiglia sabauda, che per molti secoli dominò la Valle d’Aosta.

A sinistra, un castello d’argento su sfondo azzurro indica le due case nobiliari più importanti di La Salle: i Grossi di Châtelard e i De Curiis di Les Cours, dove nacque il Beato Innocenzo V.

La stella d’oro sopra il castello ricorda il Capitolo della Collegiata di S. Orso di Aosta, mentre il fiordaliso ai piedi del castello ricorda il Capitolo della Cattedrale di Aosta: per molti secoli, essi furono i signori di Derby e di Arbettey di La Salle.

Le chiavi di San Pietro, raffigurate in fondo allo stemma, ci ricordano invece che La Salle è la patria di Beato Innocenzo V papa, successore di San Pietro.

A destra, su uno sfondo rosso, si distingue la figura di un uccellino che becca un cardo, un’immagine che ritroviamo in cima al portone d’ingresso del Municipio, nel cortile della Maison Gerbollier.

L’uccellino, un cardellino, si sta nutrendo dei semi di un cardo, di cui è molto ghiotto. Lo stile particolare del portone ci consente di risalire alla data di creazione di questa figura scolpita nella pietra: la forma a goccia rovesciata, infatti, è tipica della fine del XV secolo, epoca in cui l’edificio era ancora di proprietà della famiglia nobiliare dei Viard.

Dal punto di vista storico, i vessilli di La Salle sono dunque legati a una famiglia che apparteneva alla nobiltà locale e che, accanto alle altre famiglie nobili di La Salle, ebbe un ruolo fondamentale nella storia civile della Valdigne e dell’intera Valle d’Aosta.

Tratto dal sito del Comune di La Salle

Stemma Ridisegnato


Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Non ci sono altre immagini

Profilo araldico


“Partito. Nel PRIMO d’azzurro al castello meralto alla guelfa, formato dalla torre posta a destra, unita ad un corpo di fabbrica pressoché centrale nel campo, la torre merlata di tre, il corpo di fabbrica merlato di sei e aperto del campo, il tutto d’oro e murato di nero, la torre sormontata dalla stella d’oro di cinque raggi, il corpo di fabbrica accompagnato in punta dal giglio d’oro; nel SECONDO, di rosso alla collina triangolare, cimata dalla pianta di cardo, questa cimata da un cardellino in atto di beccare i fiori di altra pianta di cardo, nodrita nel declivio destro della collina, con lo stelo posto in banda, il tutto d’oro; i due campi attraversati in capo da due chiavi decussate, con gli ingegni all’insù, la chiave in banda d’oro, attraversanta, la chiave in sbarra d’argento; il tutto sotto il capo di rosso, caricato dalla croce d’argento. Ornamenti esteriori di Comune”.

DPR 25 marzo 1998

Colori dello scudo:
argento, azzurro, rosso
Partizioni:
capo, partito

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo partito di rosso e di azzurro, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dallo stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in argento, recante la denominazione del Comune. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo, alternati, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento”.

DPR 25 marzo 1998

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,