Ichtratzheim


Comune di Ichtratzheim – (67)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Ichtratzheim è un piccolo comune del dipartimento del Bas-Rhin (Basso Reno), nella regione dell’Alsace (Alsazia), il cui nome è l’esito settecentesco della deformazione dell’antroponimo germanico Icstrad e del tedesco “heim”.

 

È menzionato come Uthratisheim in un documento di papa Innocenzo II del 1140 come possesso della vicina abbazia di Moyenmoutier, nei Vosgi.

 

Il feudo fu venduto di conti di Öttigen nel 1358, assieme a tutto il territorio del langraviato d’Alsazia, all’arcivescovo di Straburgo Jean von Lichtenberg, con una piccola fortezza a controllo del corso del fiume Scheer risalente al XII secolo.

 

Lo stemma si blasona: « D’azur aux trois aigles d’argent, becquées et membrées d’or » (D’azzurro, a tre aquile d’argento, beccate e membrate d’oro) e riprende le armi della famiglia Albertini, giacché nel 1624 il colonnello Ascanio Albertini lo ottenne in feudo dall’arcivescovo di Strasburgo Leopoldo d’Asburgo. Sulle rovine della vecchia fortezza, Albertini costruì nel 1631 un nuovo castello in stile rinascimentale e una cappella (poi diventata chiesa parrocchiale). I discendenti vi abitarono saltuariamente fino al 1802, quando fu venduto da François Hannibal Albertini di Hettenheim a François-Joseph Sprauel, che lo demolì per costruirvi una grande fattoria.

 

Il comune venne istituito durante il periodo rivoluzionario, quando il potere feudale dei vescovi venne abolito (la parrocchia venne separata da quella di Fegersheim solo nel 1844.

 

 

Nota di Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Non ci sono altre immagini

Profilo araldico


“D’azzurro, a tre aquile d’argento, beccate e membrate d’oro”.

Colori dello scudo:
azzurro
Oggetti dello stemma:
aquila
Attributi araldici:
beccato, membrato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,