Högersdorf


Comune di Högersdorf – (SE)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Högersdorf è un comune del Land dello Schleswig-Holstein

 

Ha adottato uno stemma che mostra due api viste lateralmente (molto rare in Araldica, un esempio lo abbiamo in Italia: il comune di Pulsano in provincia di Taranto) che, in tedesco si blasona: “In Blau ein silberner mit einem Balken-Firstkreuz bestecker Sparren, rechts und links je eine goldene Biene”, corrispondente all’italiano “d’azzurro: allo scaglione cimato da una croce quadrata e potenziata, il tutto d’argento, accompagnato ai lati da due api d’oro viste lateralmente, quella di destra rivoltata”.

 

La versione in uso è stata realizzata, per iniziativa del borgomastro Arnold Wilken, dal regista Nine Winderlich, residente a Rotenhahn (una frazione di Högersdorf), raccogliendo i pareri della popolazione e sotto la supervisione dell’araldista Henning Höppner di Plön. Inizialmente il campo era stato proposto in rosso e le api rappresentate nella tradizionale visione dorsale. È stato approvato e incorporato nello statuto comunale il 30 ottobre 2007 con il benestare del Ministero degli Affari Interni dello Stato (21 marzo 20017).

 

Lo scaglione, detto “Sparren” (“trave”) nel blasone ufficiale, rappresenta il fiume Trave e la zona umida che circonda il villaggio, ma simboleggia anche una abitazione che la croce identifica come simbolo dell’antico monastero. Le api sono simboliche del lavoro artigianale e agricolo (oltre all’apicoltura, ancora presente, in passato la località era nota per la coltivazione e lavorazione del lino).

La località è un antichissimo insediamento slavo dei Wends (Venedi o Vendi, in italiano) con il nome di Cuzalina, originari della pianura russa scesi dalla regione dell’Holstein, dove una parte si convertì al Cristianesimo. Nel 1139, i monaci agostiniani sassoni fuggiaschi dell’abbazia di Segeberg, assaltata e devastato dalle armate slave di Pribislaw, si rifugiarono in parte a Högersdorf, dove costruirono un nuovo monastero (un’altra parte fondò Neumünster , “Nuovo Monastero”, nello Schleswig) che venne abbandonato nel 1155 quando gli slavi si ritirarono da Segeberg.

Il nome del luogo (Höger + dorf) deriva probabilmente dalle ampie foreste presenti all’epoca dell’insediamento monastico, e si può tradurre come “Villaggio dentro all’Hagen” (boschetto, bosco)”.

 

Nota di Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“D’azzurro: allo scaglione cimato da una croce quadrata e potenziata, il tutto d’argento, accompagnato ai lati da due api d’oro viste lateralmente, quella di destra rivoltata”.

Oggetti dello stemma:
ape, croce
Pezze onorevoli dello scudo:
scaglione
Attributi araldici:
accompagnato, potenziato, quadrato, rivoltato, visto lateralmente

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,